Punti per l’infortunato Baldassarri, Marini battaglia per la Top15

Si è da poco conclusa la seconda gara della stagione per il Team Forward Racing a Termas de Rio Hondo. Dopo che in nottata il circuito è stato spazzato da un acquazzone, Lorenzo Baldassarri e Luca Marini sono scesi in pista su un tracciato difficile che è andato via via asciugandosi durante la gara.

Baldassarri, sofferente per la doppia lussazione alle spalle in Qatar, è partito comunque molto aggressivo risalendo fino alla sesta posizione nelle prime tornate. In seguito il marchigiano ha cominciato ad accusare dolore e a perdere feeling nell’uscita di curva chiudendo comunque in 13esima posizione e in zona punti.rnrnMarini, partendo dalle retrovie, ha invece ingaggiato una battaglia di sorpassi con il gruppo a ridosso della Top15. L’alfiere della VR46 Riders Academy ha chiuso la gara in 18esima posizione all’esordio sul tracciato Argentino raccogliendo molti spunti utili per il proseguo del campionato.rnrnrn[showpicl]4c89b1a0-5fd8-42c9-810d-ff15b17c0005.png[/showpicl]Lorenzo Baldassarrirn“Oggi è stata una gara un po’ falsata dalle condizioni, mi sentivo competitivo, sono partito forte poi però ho preso troppi rischi e non riuscivo ad essere veloce in uscita di curva. Ho imparato comunque molte cose su come gestire la gara in queste condizioni, ringrazio il team, la VR46 Riders Academy e la Clinica Mobile che mi sono stati molto vicino dopo l’infortunio”.rnrnrn[showpicl]023bb4ec-1be3-4ce8-98b5-0c29f450bc1a.png[/showpicl]Luca Marinirn“È stata una gara molto difficile per via delle condizioni precarie dell’asfalto. Ho imparato tanto perché mi sono trovato a battagliare con dei piloti molto forti ed aggressivi. Mi dispiace un po’perché mi sentivo di poter arrivare in zona punti ma abbiamo perso troppo tempo a sorpassarci; queste sono le competizioni. Adesso analizziamo questa gara per arrivare pronti per Austin, un’altra pista nuova per me ma molto stimolante. Ringrazio il Forward Racing e la VR46 Riders Academy che mi stanno supportato tanto”.