Suzuky Rally Trophy, new entry da scintille al Rallye Sanremo

Sanremo – Il secondo round della serie monomarca di Suzuki Italia si corre questo fine settimana nella città dei fiori con l’ Esordio di Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti e i rientri di Claudio Vallino con Tiziana Desole, di Daniele Chiaudrero navigato da Jessica James, di Sergio Denaro e Roberto Lo Schiavo, ma anche di Paolo Strabello e Davide Bianchi ad elevare le adesioni e a promettere scintille nella sfida lanciata con le Swift Sport 1600 a Stefano Martinelli, leader della classifica generale e del Campionato Italiano Rally R1 dopo la prima prova.

Partita in Toscana con il primo round al Rally il Ciocco, vinto appunto da Martinelli, la Rally Trophy si sposta ora in Liguria al prestigioso ed ambito Rally Sanremo.rnrnCompetizione che si dipana sulle strade dell’entroterra sanremese e imperiese. E’ una sorta di prova verità che potrebbe rivelarsi più arduo del previsto il tentativo di Stefano Martinelli di assestarsi nuovamente davanti a tutti dopo la perentoria affermazione nella gara toscana. Vita non facile anche per chi si è classificato alle sue spalle, il toscano Jacopo Lucarelli navigato da Alessio Ferrari.rnrnNiente sconti anche per il terzo classificato, Gianluca Rao. Il giovane torinese, in coppia con Christian Zeppegno, nel finale della gara toscana ha saputo reagire ad un avvio non troppo felice, riuscendo a chiudere l’impegno al terzo posto assoluto. Per questi i tre concorrenti che si sono messi maggiormente in luce nel primo round, il Sanremo potrebbe però rivelarsi una gara del tutto diversa con il ritorno del ligure – piemontese Claudio Vallino, che ha sfiorato il titolo lo scorso anno, e l’esordio della veneta Lisa Meggiarin con al suo fianco la collaudata pavese Silvia Gallotti, grazie alla joint Europea Service – Butterfly Motorsport – BRC Brake Racing.rnrnVallino e Meggiarin, entrano nella rincorsa al trofeo di Suzuki anche con l’interesse rivolto alle classifiche del Campionato Italiano R1, al pari del cuneese Daniele Chiaudrero, del messinese Sergio Denaro e del veronese Paolo Strabello, quest’ultimo papà di Stefano sfortunato protagonista al Ciocco.rnrnIl giovane veneto ed i vari Simone Moriconi, versiliese, o l’aostano Corrado Peloso, il tedesco Veit Konig, il bellunese Lorenzo Coppe, il valtelinese Nicolas Parolaro, il bresciano Gianluca Saresera meritano la prova d’appello in funzione delle “sfortune” patite nella gara lucchese.rnrnIl 63. Rallye Sanremo scatterà da Piazzale Adolfo Rava venerdì 8 aprile alle ore 12.32. prima tappa – Gara-1, articolata in 6 frazioni cronometrate pari a 79,340 chilometri, si concluderà sabato 9 aprile alle 0.18. Start seconda tappa – Gara-2 alle 6.18 di sabato 9 aprile, 5 frazioni cronometrate pari a 79,560, arrivo ore 16 sempre in Piazzale Adolfo Rava, nella Città dei Fiori.