In Patagonia vince Gajser, Cairoli secondo. A giugno mondiale a Mantova #mxgpmantova2016

Il Campionato del mondo MXGP è entrato nel vivo con la disputa di ieri a Neuquen del Gran Premio di Patagonia-Argentina quarta prova di questa avvincente 57esima edizione del mondiale a ruote artigliate.

Nella nazione di Papa Francesco ha vinto lo sloveno Tim Gajser con la Honda del team italiano di Giacomo Gariboldi, replicando il successo del Qatar. Ma la notizia è il ritorno alla competitività di Antonio Cairoli (RedBull KTM) dopo l’infortunio del 20 gennaio in Sardegna, secondo assoluto a Neuquen grazie a due eccellenti secondi posti. Terzo lo specialista di Mantova, il fortissimo Max Nagl con la Husqvarna ufficiale che ha vinto la Gara 1. Nella prima frazione di gara Cairoli è scattato al comando, mentre il Campione del mondo Romain Febvre (Monster Energy Yamaha) è partito male, è caduto ed è stato costretto ad una furibonda rimonta fino al 6° posto. A metà giro Nagl ha rotto gli indugi superando Cairoli ed andando a vincere, mente il siciliano ha freddato Gajser quando mancavano 4 minuti ottenendo il secondo posto davanti allo sloveno.rnrnrn[showpicc]gajser_vince_in_patagonia_cyouthstream.jpg[/showpicc]rnrnrnIn Gara 2 Tim Gajser è scattato davanti a tutti ed è andato a vincere, mentre Febvre ha toccato Shaun Simpson (KTM)) ed è finito nuovamente a terra. Gajser ha impresso un grande ritmo seguito da Cairoli, mentre in un finale da cardiopalma Nagl ha ceduto prima a van Horeebek con la seconda Yamaha poi all’arrembante Febvre che ha superato il compagno di squadra chiudendo terzo. In Campionato del mondo Romain Febvre è ancora al comando con 172 punti, seguito a 3 lunghezze da Tim Gajser e a 28 da Tony Cairoli.rnrnrn[showpicc]tony_cairoli_c_tc_222_instagram.jpg[/showpicc]rnrnrnIn MX2 ancora un doppio successo di manche di Jeffrey Herlings (RedBull KTM) l’olandese che viaggia a punteggio pieno con 48 punti di vantaggio su Jeremy Seewer (Suzuki) e 69 su Alexander Tonkov (Yamaha). Eroe di giornata il nostro Samuele Bernardini, l’aretino della TM che in Gara 1 ha finito quinto e in Gara 2 ha attaccato Seewer conquistando il terzo posto provvisorio poi è rimasto in bagarre con Tonkov, Paturel (Yamaha) e Jonass (KTM) chiudendo al 4° posto il GP, miglior risultato della sua carriera. L’italiano è 7° in classifica generale dietro ai big della 250cc.rnrnrnGiovanni Pavesi, presidente del Tazio Nuvolari che il 26 giugno ospiterà il mondiale ha commentato: «Per prima cosa questo è un mondiale bellissimo, come non se ne vedevano da anni, con almeno 5 piloti in grado di vincere il che sta creando una grande attesa e interesse, lo dimostrano anche i nostri contatti ai video sui test dei piloti e ai messaggi che facciamo circolare sui social. La notizia più importante che esce da questo GP in Patagonia è la ritrovata competitività di Antonio Cairoli, su un tracciato non facile, ho visto una grande reazione da parte del siciliano che ha ancora fame di vittoria e proprio a da Mantova, che è pista a lui congeniale potrebbe sferrare l’offensiva al mondiale. Mi ha letteralmente impressionato la velocità in curva di Romain Febvre, il francese si è salvato da un GP disastro. Quello che ha fatto nel finale di gara due bruciando Nagl e van Horeebek è semplicemente formidabile. Come è formidabile anche Herlings in MX2, anche lui è un protagonista atteso per il GP di Mantova. Bravo anche Bernardini con la TM che è un pilota di scuola italiana che lotta da solo contro i giganti del Nord Europa». rnrnrnLa MXGP farà tappa in Italia con Gran Premio di Lombardia Città di Mantova che il 25 e 26 giugno vedrà in pista i piloti della MXGP, MX2, Woman MX, e le classi continentali EMX 250cc ed EMX 125cc. Saranno circa 250 i piloti in gara provenienti da 22 diverse nazioni. Le immagini televisive saranno diffuse in 179 Paesi. Sarà un evento memorabile nell’anno che vedrà Mantova Capitale Italiana della cultura.rnrnRicordiamo che è possibile già da ora acquistare i biglietti in prevendita per GP di Lombardia a prezzi scontati collegandosi al sito http://www.motocrossmantova.comrn rnrnRisultati MXGP Patagonia: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 45 punti; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 44 p.; 3. Maximilian Nagl (GER, HUS), 41 p.; 4. Romain Febvre (FRA, YAM), 35 p.; 5. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 34 p.; 6. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 27 p.; 7. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 27 p.; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), 25 p.; 9. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 24 p.; 10. Clement Desalle (BEL, KAW), 24 p.rnrnMXGP Classifica dopo 4 prove: 1. Romain Febvre (FRA, YAM), 172 punti; 2. Tim Gajser (SLO, HON), 169 p.; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 144 p.; 4. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 138 p.; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 134 p.; 6. Maximilian Nagl (GER, HUS), 125 p.; 7. Shaun Simpson (GBR, KTM), 105 p.; 8. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 103 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 82 p.; 10. Tommy Searle (GBR, KAW), 74 p.