Mapelli-Albuquerque fermati nel finale da una foratura nel diluvio di Monza

I piloti Audi Sport Italia sfiorano la seconda vittoria nel Parco con la nuova R8 LMS. La coppia italo-portoghese terza in classifica generale piloti e già fiduciosa per Imola.

Monza (MB) – Dopo la straordinaria vittoria di sabato al debutto, domenica in un autodromo flagellato dalla pioggia Filipe Albuquerque e Marco Mapelli hanno avuto conferma che, come già sull’asciutto sabato, la loro nuova R8 LMS MY2016 anche montando le gomme rain è ai vertici della competitività nel Campionato Italiano Gran Turismo 2016.rnrnMapelli partiva dalla pole position e dopo due giri trascorsi dietro alla safety-car, schierata perché mai prima nel weekend piloti e team avevano avuto la visita della pioggia, al semaforo verde semplicemente ha salutato la concorrenza andando a scoprire i limiti della macchina e delle gomme da bagnato. Al pit-stop ha ceduto la macchina al compagno portoghese con un margine sufficiente a permettere ad Albuquerque di rientrare in pista al secondo posto, malgrado i quindici di secondi di handicap-tempo spettanti al vincitore della gara precedente. Il pilota di Coimbra ha rapidamente chiuso il gap dai nuovi leader Agostini-Di Folco superando la Lamborghini Huracan alla variante della Roggia. Albuquerque ha però tenuto il comando solo un giro (il diciassettesimo) perché la foratura della gomma posteriore sinistra lo ha costretto ad un malaugurato pit-stop. Sostituita la gomma ha segnato il giro più veloce e concluso nono, punti che consentono ai piloti di Emilio Radaelli di occupare il terzo posto in campionato, dieci punti dietro ai vincitori di domenica Mirko Venturi-Stefano Gai e cinque dietro a Mirko Bortolotti-Jereon Mul. Ad Imola a fine mese però i due equipaggi leader dovranno stare fermi al primo pit-stop rispettivamente venti e dieci secondi, il che trasmette fiducia al duo italo-lusitano.rnrnHANNO DETTO:rnFILIPE ALBUQUERQUE (pilota Audi R8 LMS): “È stata una grande scalogna quella che è capitata, perché Marco ed io avevamo fatto una gara ottima fino al momento della foratura, altrimenti non saremmo riusciti a tornare al comando dopo il pit stop con quindici secondi di penalità da scontare. E’ vero che la Ferrari che ha vinto stava risalendo bene, ma io avevo ancora un pochino di margine e lo avrei usato per mettere a segno la nostra seconda vittoria consecutiva. E poi si è visto che sarebbe stato così perché dopo aver cambiato la gomma ho fatto anche il giro veloce della corsa”.rnrnMARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS): “Dopo la grandissima gioia di sabato abbiamo lavorato tutti insieme per regalarci subito un’altra vittoria. Mi sono adattato in fretta allo stile di guida che ci vuole con la nuova macchina con le gomme rain e mi sono trovato bene, poi a Filipe è successo quello che è successo e non ci siamo riusciti per pura sfortuna. A questo punto dobbiamo guardare al lato positivo: in classifica generale siamo terzi, andiamo ad Imola senza handicap per gara uno e invece chi ci precede starà fermo più di noi al pit-stop. E, al contrario della gara di apertura, stavolta prima di Imola potremo fare un test e saremo ancora più pronti a farci valere”.