En plein per il 2° Trofeo Tollegno 1900

Sono ben 131 gli iscritti all’attesa regolarità che darà il via al Trofeo “Riflessi Biellesi”.

Ottant’anni di stile, classe e sport ripercorsi dallo schieramento di prestigiose vetture che sabato e domenica animeranno Biella e le provincie limitrofe. Piena soddisfazione per NS Events!rnrnrnTollegno (BI), 5 maggio 2016 – “Non ce lo saremmo mai aspettato un successo di tali proporzioni!” E’ un soddisfatti Nicola Salin, Presidente di NS Events a pronunciare queste parole nel momento in cui è stato stilato l’elenco degli iscritti al 2° Trofeo Tollegno 1900 – Revival Lana Gatto, gara di regolarità turistica che si svolgerà nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 maggio. Centotrentun equipaggi iscritti ad una gara che è solo alla seconda edizione sono un numero importante, un riconoscimento all’attività di NS Events, giovane ma dinamica associazione sportiva che fa della qualità e dello stile il proprio biglietto da visita. E qualità, stile ed eleganza sono caratteristiche che non mancano al notevole parco auto che si prepara ad invadere il Lanificio di Tollegno nelle prima mattinata di sabato prossimo per espletare le formalità delle verifiche. Alle ore 11.01 si alzerà la bandiera tricolore dalla prima vettura, una rara e prestigiosa Alfa Romeo 6C del 1937, che muoverà dal Lanificio per andare ad affrontare la prima delle due tappe in programma. Subito dietro partirà una Bugatti T40 del 1928 ed il trio anteguerra sarà completato da una Lancia Lambda Torpedo del 1930.rnrnSfileranno poi, uno ogni minuto, modelli che hanno scritto la storia dell’automobilismo, alcuni rari, altri che sono stati e sono tutt’ora sogno di molti collezionisti: Porsche 356 e 911, ma anche 993, Chevrolet Corvette, Mercedes 190 SL e 280, Jaguar E Type e XK120, Austin Healey 3000 ed Aston Martin. L’Italia risponde con le Lancia: Stratos, Fulvia, Delta e Beta Montecarlo, ma anche Aurelia e Flavia; le Ferrari: dalla 275 GTS alla 348; Alfa Romeo: dalle Giulietta degli anni ’50 alle Giulia, berlina e GT, passando per la bellissima Montreal; le Fiat 124 Spider, 13° Abarth, 850 Sport e Ritmo Abarth. Grande interessa lo susciterà la recente ma già “instant classic” Maserati GS Zagato.rnrnSe notevole è il parco vetture non di meno è l’elenco degli iscritti dal quale spiccano i nomi di Piero Liatti, il campione biellese che corse nel Mondiale Rally aggiudicandosi, ultimo italiano a riuscirci, il prestigioso Rally Montecarlo nel 1997 alla guida della Subaru Impreza. E dal mondo dei rally arriva anche il pordenonese Andrea Zanussi, grande talento degli anni ’80, che nel 1986 si aggiudico proprio il Rally della Lana con la Peugeot 205 Turbo 16. Il primo sarà della partita con una Mercedes 280SL del 1970 in coppia con anna Varale mentre il friulano ha scelto una più rallystica Fiat 131 Abarth che dividerà con Francesco Rossi Scribani. Il mondo dei rallystorici sarà ben rappresentato dal Campione Italiano 2015 Roberto Rimoldi al via con Loretta Casagrande, da Dino Vicario con Gabriella Molinari su una Porsche 911, Andrea Gibello con la Ford Sierra Cosworth di recente utilizzata al Memorial Conrero e Luca Ferro sul sedile di destra. Ma sarà da ammirare anche l’Alpine Renault A110 di Paolo Protta, altro “veterano” dei rally storici, mentre il già protagonista delle gare storiche su pista Federico Buratti si affiderà ad una rara e prestigiosa Aston Martin DB4 del 1960. Parlando di rally, visto l’indissolubile legame col passato del Rally della Lana che nelle prime edizioni fu sponsorizzato da Lana Gatto, non si possono non citare il veneto Franco Corradin che sarà al via su Toyota Celica “Carlos Sainz” e l’emiliano Pietro Mirri già protagonista negli anni ’70 e ’80 e che rivedremo con una Fiat Ritmo Abarth in coppia con Paolo Mazzanti.rnrnNon saranno solo i rallysti ad animare la due giorni di gara che essendo di regolarità si giocherà sul filo dei centesimi di secondo e a tentare il bis dopo la vittoria al “Neve e Ghiaccio” di febbraio ci riproverà di sicuro lo specialista Filippo Anselmetti nuovamente al via con la sua Talbot Sunbeam Lotus in coppia con Ilaria Vigna, ma un occhio di riguardo va anche a Giorgio Delpiano ed Alberto Gatto in gara su Porsche 356 A Carrera.rnrnNS Events, vuole infine rivolgere un ringraziamento particolare alla famiglia Germanetti che supporta concretamente questo evento nel quale crede molto.rnrnDal sito web http://www.trofeotollegno1900.it sono disponibili oltre a tutte le informazioni sulla manifestazione, anche le mappe del percorso il quale concluderà la prima giornata con la spettacolare sfilata in Corso Italia in centro a Biella, chiuso appositamente al traffico per permettere al pubblico di ammirare lo spettacolare serpentone delle oltre centotrenta vetture.