Spettacolare vittoria di Hayden sul bagnato. Rea aumenta il vantaggio in campionato

Il Kentucky Kid vince per la prima volta nel WorldSBK a Sepang.

Il pilota dell’Honda World Superbike Team, Nicky Hayden, ha ottenuto il suo primo successo nel World Superbike, dove quest’anno corre in veste di rookie. L’americano ha saputo essere veloce in una situazione con condizioni davvero difficili e Davide Giugliano ha concluso alle sue spalle, davanti al campione in carica Jonathan Rea.rn rnDomenica a Sepang il sole è stato sostituito da un bell’acquazzone che si è scatenato prima della gara del WorldSSP, che è stata poi rinviata a dopo Gara2 del WorldSBK. I piloti della categoria regina hanno così affrontato una corsa bagnata e la prudenza è stata fondamentale soprattutto nei primi giri, quando Sykes, Rea e Lowes sono stati raggiunti da Nicky Hayden, che partiva dalla seconda fila.rn rnL’americano, veterano su questa pista ma debuttante nel WorldSBK, ha subito iniziato a prendere margine e ha lasciato che alle sue spalle lottassero per le altre due posizioni del podio. Hayden ha dichiarato: “È bello essere qui e aver vinto la gara. Nei primi giri ho provato ad arrivare davanti per avere la pista libera davanti a me, e accumulare un po’ di margine. Non sapevamo come le gomme avrebbero reagito sul bagnato. Quando la pista ha iniziato ad asciugarsi un po’ ero preoccupato, non è stato facile. Sono molto felice del successo. Ringrazio tutto il mio team e i miei tifosi e voglio dedicare la vittoria a mio padre. Mi aveva chiesto di ottenere un podio in questo fine settimana e gli avevo detto che ci avrei provato, ma è andata addirittura meglio, spero si sia divertito”.rn rnDietro di lui, Rea ha vinto la battaglia con Lowes e Sykes e in terza posizione è poi arrivato Davies, fino a quando il pilota Ducati Davide Giugliano ha cominciato a risalire, ha superato il compagno di squadra in Ducati, poi Rea, ed è arrivato a centrare una fantastica seconda posizione.rn rnRea è salito sul terzo gradino del podio e rimane l’unico pilota in griglia a essere stato sul podio in ogni gara.rnrn[showpicr]sepang_race_2_rea.jpg[/showpicr]“È difficile in un week end dove abbiamo fatto solo prove sull’asciutto. – ha detto Rea – Gara 1 è stata asciutta e poi, due ore prima della partenza di Gara2, è arrivato il temporale! Sono orgoglioso del mio team, che è stato molto reattivo ai cambiamenti ambientali. Mi sono trovato a mio agio e la moto rispondeva bene La strategia sul bagnato è stata quella di trovare il ritmo giusto. Era importante entrare in curva senza perdere trazione, che è normalmente la cosa più difficile. Nicky era troppo lontano per pensare di raggiungerlo. Sono felice della nostra prestazione, abbiamo dato il massimo. Forse se rifacessimo la gara cercherei di stare più vicino a Nicky all’inizio, ma il terzo posto è quello che abbiamo fatto, raggiungendo l’obiettivo del week end e ciò mi permette di aumentare il vantaggio in campionato, di questo sono felice.”rnrnrnIl pilota di Honda Michael van der Mark, partito dalla decima casella, ha concluso la gara in sesta posizione dopo un duello entusiasmante con Alex De rnAngelis, che ha fatto ottimi progressi dopo il suo infortunio.rn rnTom Sykes, dopo esser partito dalla pole, ha sofferto in queste condizioni e ha tagliato il traguardo solo in ottava posizione. Anthony West, sostituto di Sylvain Barrier con il team Pedercini, ha dato grande prova delle sue capacità sotto la pioggia e l’australiano è arrivato quinto, regalando al team il miglior risultato del 2016 ed essendo la seconda Kawasaki a tagliare il traguardo in questa domenica.rn rnLeon Camier, dopo un’altra top ten in Gara1, ha chiuso in nona posizione e Markus Reiterberger completa la top ten con l’Althea BMW, dopo che ieri è stato frenato da un problema meccanico.rn rnIl prossimo appuntamento sarà a Donington Park, per il settimo round.