GP di Grecia difficile per Thomas Oldrati

Il GP di Grecia, terza prova del Campionato Mondiale Enduro 2016 disputato sabato 21 e domenica 22 maggio a Grevena, è stato caratterizzato da una gara particolarmente impegnativa a causa delle continue piogge che hanno reso particolarmente impegnativo il percorso e le tre differenti bellissime speciali.

In condizioni di acqua, bagnato e fango, Thomas Oldrati ha fatto di meglio per finire la prova due volte in nona posizione e incamerare punti importanti nella classifica di campionato della classe E3.rn rnGià dal Super Test di venerdì sera Oldrati non si è fatto intimidire dalla pioggia terminando con un’ottima nona posizione assoluta e grandissimo secondo della E3 preceduto solo dal velocissimo ventiduenne inglese Steve Holcombe, mentre le prime tre posizioni assolute sono andate nell’ordine a Mathias Bellino, Matthew Phillips e Alex Salvini.rn rnOldrati sabato ha preso il via ottenendo subito un buon sesto tempo nel primo Cross Test, mentre nella Estrema e nella Enduro Test finiva settimo. Al secondo Cross Test finiva però nel perdere una trentina di secondi in una buca di fango finendo le restanti speciali due volte quinto, due ottavo e una settimo.rnDomenica Thomas si è dimostrato particolarmente efficace nel gestire la sua Husqvarna TE 300 2T sul bagnato e, nonostante il terreno reso ancora più viscido dalla pioggia, si è difeso bene finendo sempre nella “top ten” tutte le nove speciali disputate malgrado alcune scivolate.rn rnOra si ritorna a casa per affrontare già il prossimo weekend il quarto appuntamento dei Campionati Assoluti d’Italia a Firenzuola (FI) con Thomas pronto ad affrontare con un’ovvia dose di pressione la gara tricolore, elemento positivo per il Team BBM Husqvarna Motorcycles diretto da Matteo Boffelli.rnrn rnrnTHOMAS OLDRATI (Husqvarna TE 300 Team BBM Husqvarna Motorcycles Italia, Classe E3)rnrn[showpicr]oldrati_grecia_03.jpg[/showpicr]«Non sono assolutamente soddisfatto di questa trasferta perché sono partito bene ma poi ho commesso qualche errore di troppo nonostante abbia avuto più volte la quinta posizione a portata di mano. Purtroppo ho pagato le quattro cadute in prova speciale, che mi hanno fatto perdere secondi e posizioni. Mi spiace perché su questi terreni di solito riesco a tenere un buon ritmo, ma ho alternato a buoni tempi, errori che mi hanno rallentato notevolmente, fino a finire due volte nono. Non è certo questa la posizione alla quale punto. Senza la pioggia sarebbe stata una gara bellissima, anche se avrei preferito una diversa distribuzione delle prove speciali. Due prove vicino alla partenza e una in prossimità dell’arrivo, separate da un trasferimento di quasi due ore non sono certo la soluzione ideale. Nemmeno per il pubblico».rnrn rnrnMATTEO BOFFELLI (Team Manager BBM Husqvarna Motorcycles Italia)rnrn“Non è stato un weekend positivo per via delle pessime condizioni meteo e per la pioggia che ha reso tutto più complicato a Thomas. Nel corso della gara il fango ha costretto a modificare anche alcuni tratti del Cross Test e in queste condizioni è sufficiente un errore minimo per perdere lo spunto necessario a superare gli ostacoli. Ci tenevamo particolarmente a fare finalmente quel salto in avanti per vedere Thomas centrare quella quinta posizione che è alla sua portata, ma purtroppo a causa della pioggia il GP è andato in modo diverso e ci dobbiamo accontentare di due noni posti. In ogni caso l’importante è che il nostro lavoro di sviluppo sulla Husqvarna TE 300 di Thomas in collaborazione con Husqvarna Motorcycles Italia, è proceduto bene: un impegno che speriamo possa portarci a recuperare posizioni ed entrare finalmente nella “top five” della classe E3 che è alla portata di Thomas”.