Trofeo A112 Abarth Yokohama: Meggiarin e Gallotti svettano al Campagnolo

Dalla roulette di un Rally Campagnolo combattuto e ricco di colpi di scena, esce il nome di Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti finalmente vincitrici sulle strade amiche. Ottimi secondi Cochis e Manganone e podio completato dall’arrembante Gallione in coppia con Cavagnetto. Gara non facile per Armellini e Mengon che mantengono comunque il primato in classifica dopo tre gare.

Romano d’Ezzelino (VI), 30 maggio 2016 – Quella vissuta al recente Rally Campagnolo è stata una nuova avvincente tappa del Trofeo A112 Abarth Yokohama giunto al terzo appuntamento della stagione 2016; una gara combattuta e ricca di colpi di scena dal primo all’ultimo chilometro. Si parte col prologo serale nel quale Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti piazzano la zampata precedendo di un soffio Matteo Armellini e Luca Mengon e di poco meno di 3” Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto, con Maurizio Cochis e Milva Manganone subito dietro.rnrnSi riparte l’indomani e già dalla “Gambugliano” i trofeisti non smentiscono le avvisaglie del prologo ritrovandosi in quattro nello spazio di 6” con Armellini che firma lo scratch. Successivamente i due episodi che rivoluzioneranno la classifica: Gallione paga 120” di penalità per ritardo al c.o. a seguito della sostituzione di un particolare della sospensione danneggiato e precipita in fondo alla classifica; nella successiva “Santa Caterina” Armellini è protagonista di una divagazione che gli costa più di un minuto e perde la vetta della classifica a vantaggio della Meggiarin che continua la sua marcia in testa con Gallione impegnato in una nuova esaltante rimonta a suon di vittorie parziali; l’equipaggio rosa mantiene un passo regolare e veloce nonostante il vantaggio e suggella la vittoria firmando l’ultima speciale ed arriva sul palco di Isola Vicentina a festeggiare la meritata, ed agognata vittoria nella gara di casa. Ottimi secondi, grazie ad una gara regolare e priva di errori, si classificano Maurizio Cochis e Milva Manganone che si rilanciano nella classifica. Uno strepitoso Gallione ben spronato da Luigi Cavagnetto, agguanta il podio grazie all’arrembante rimonta nella quale riesce a superare Armellini e Mengon. Altro risultato positivo per Enrico Canetti ed Angelo Pastorino alla fine quinti, un gradino più su di Remo Castellan e Thomas Ceron, sesti. Chiudono in settima posizione Francesco Mearini e Gabriele Ciabatti con la classifica che viene chiusa con gli ottavi classificati, gli esordienti Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano.rnrnBen sette i ritirati sui quindici partiti, a conferma della durezza del rally; i primi a salutar la compagnia sono stati Giancarlo Nardi e Paola Costa per un problema tecnico. È la guarnizione della testa a fermare Fabio Vezzola ed Anna Ferro e subito dopo un problema ai freni mette fine alla gara di Antonello Pinzoni e Roberto Spagnoli nel corso della quarta speciale nella quale si fermano per uscita di strada anche Raffaele Scalabrin e Simone Minuzzo. Nella quinta prova alzano bandiera bianca Giuseppe Cazziolato ed Emanuela Zago per problemi al motore e Andrea Quercioli con Giorgio Severino per la rottura del leveraggio del cambio. Nel corso dell’ultimo tratto cronometrato Paolo Raviglione e Marco Demontis sono protagonisti di una violenta uscita di strada causata dalla rottura del mozzo del volante estraibile: vettura malconcia ma fortunatamente per l’equipaggio solo un grande spavento e nessun problema fisico.rnrnLa classifica del Trofeo dopo il Rally Campagnolo: 1. Armellini – Mengon 35, 2. Gallione – Cavagnetto 31, 3. Cochis – Manganone 25, 3. Meggiarin – Gallotti 25, 5. Canetti – Pastorino 20.rnrnUnder 28: 1. Armellini – Femminile 1. Meggiarin – Gallotti – “Vintage” 1. Gallione – Gruppo 1: 1. Quercioli e Pesavento.