RALLY 4 REGIONI – È Scattato il coutdown

a cura di Piero Venturarnrnrn

Alla presenza delle autorità interessate dalla manifestazione, organi sportivi e stampa, con la Splendida cornice della Rocca di Montalfeo a fare da incantevole scenario, è stata presentata l’edizione 2016 del Rally 4 Regioni Storico.

Ritorna dunque venerdì 10 e sabato 11 giugno il Rally 4 Regioni, la storica manifestazione motoristica nata ormai 45 anni fa e tra i precursori in Italia di questo sport affascinante e suggestivo.Il countdown è partito: sta per sventolare la bandiera a scacchi su una gara automobilistica che scalda i motori e i cuori , tenacemente voluta da ACI Pavia, in collaborazione con ACI Sport, FIA e con il patrocinio di numerosissimi comuni ed enti pubblici, il Rally, come nelle più celebrate tradizioni, avrà come location il centro turistico-termale di Salice Terme (PV), dove proporrà una due giorni ricchissima di emozioni. rnrnSulle spettacolari curve dell’Oltrepò Pavese, tra castelli medievali e boschi incontaminati, con 11 prove speciali ed oltre 100 equipaggi partecipanti: è così che si presenta il Rally 4 Regioni, sulle incredibili e impegnative strade dell’Appennino lombardo e con numeri che ne dimostrano l’inossidabile successo. rnrnTra Lombardia, Emilia, Liguria e Piemonte la sfida nata 45 anni fa conferma i circuiti di Cecima, Castellaro di Varzi e Oramala, percorsi tortuosi che mettono alla prova i piloti e copiloti più esperti. Strade rodate e già conosciute dagli equipaggi, che nelle tre prove speciali di sabato (ripetute ciascuna tre volte) permetteranno ai piloti di cercare davvero il limite, creando un evento spettacolare e coinvolgente. rnrnGrande novità, che anticipa il rally classico, sono le due prove in notturna “Rocca di Montalfeo – Pozzol Groppo” di venerdì 10, che partiranno da Salice Terme alle 21.00 e alle 23.00 per poi salire verso Montalfeo (da cui è possibile godere di un punto di vista unico sulla corsa), Alta Collina e Cabanon. Dalla località di Salice Terme, hospitality village ufficiale, sarà possibile seguire le diverse fasi della gara, che anche quest’anno si propone in tre categorie (rally storico, regolarità sport e all stars), conoscere gli equipaggi, curiosare tra le macchine storiche che oggi ritornano a calcare le strade di un grande rally nato 45 anni fa.