Sorprende il debutto di Gianluca Dragani sulla BMW M3 dove coglie due vittorie di classe

San Miniato (PI), 31 maggio 2016 – Inevitabile, in questo ultimo periodo, il cambio di configurazione della squadra Akadi Motorsport dopo l’uscita di Milli, e in attesa di vedere una formazione più ampia Gianluca Dragani ha dato tutto per difendere i colori della scuderia sanminiatese all’ultima gara umbra di Magione.

Out Andrea Giani che è stato di nuovo colpito da un disturbo subito dopo la partenza di gara-1, nel confronto riservato alle Blu Race con la sua Renault.rnrnSorprendente il debutto di Dragani nella BMW Open Cup dove nonostante l’olio sul parabrezza in gara-1, a causa della perdita del liquido di una vettura che precedeva il gruppo, e la partenza lanciata dall’ultima casella in gara-2 causa l’impossibilità di svolgere le prove libere nel turno dedicato, per colpa di un problema poi risolto, non ha impedito al driver della Rocca di chiudere 1° di classe in entrambe le gare del Gruppo A e rispettivamente 2° e 3° assoluto, finendo comunque sempre sul podio.rnrnUn risultato che il team ritiene ampiamente appagante, come spiega lo stesso Gianluca Dragani: “Posso ritenermi molto soddisfatto, innanzitutto abbiamo finito la gara, ma soprattutto perché abbiamo mantenuto le prestazioni della macchina registrate in precedenza. Peccato per l’olio sul parabrezza in gara-1 e per la partenza lanciata dall’ultima casella che ci ha penalizzato, altrimenti avrei potuto fare anche meglio. Dispiace perché la macchina era molto competitiva ed io iniziavo a sentirmi a mio agio, ma d’altronde sono cose che possono capitare e poi il team è stato fantastico. Vorrei per questo approfittarne per ringraziare tutto lo staff e la responsabile logistica Elisabetta Mazzini per la costante e competente presenza durante tutti i fine settimana”.rnrnProssimo appuntamento con il campionato Peroni Race, il 3 e 4 settembre sul circuito internazionale del Mugello.