RALLY 4 REGIONI – Partito il conto alla rovescia

Salice Terme (PV) – Mancano ormai poche ore all’inizio del tanto atteso Rally 4 Regioni storico. Saranno oltre 90 i concorrenti che lo onoreranno, un numero inatteso dagli organizzatori i quali, considerato il percorso alquanto impegnativo, non si attendevano un numero così alto di adesioni.

Il via verrà dato venerdì 10 giugno alle ore 21 da Salice Terme quando il Rally 4 Regioni 2016 si aprirà con una doppia Prova Spettacolo davvero speciale, in notturna e sotto le potenti luci delle torri faro che illuminano tutte le curve più avvincenti.rnrnLo start della piesse, è sulla Strada Comunale Salice Terme – Montalfeo – Godiasco, appena oltre l’abitato di Montalfeo e dopo un primo breve tratto che alterna falsi piani e salite ridotte, fino al km 1,60, procede completamente in salita e con alcune curve particolarmente tortuose sino ad Alta Collina.rnrnIl fondo è completamente asfaltato e alterna punti con una buona aderenza a tratti più sconnessi, che mettono alla prova la perizia degli equipaggi. La carreggiata è medio-stretta e non permette sempre di tagliare, soprattutto nel tratto centrale tra Godiasco e Cabanon (km 1,50 – 2,46).rnrnÈ una prova che richiede una guida precisa, ma che permette anche di mettere in luce doti velocistiche. A scattare con il numero 1 sarà Federico Ormezzano, un pilota affezionatissimo alla manifestazione che vinse nel 1986.rnrnAl suo fianco sulla Lotus Sumbeam vi sarà la brava Betty Tognana, mentre alle sue spalle, ecco scattare un gruppo di affamatissimi contendenti al successo finale ad iniziare da Luca Ambrosoli e Corrado Viviani, terzi nel 2012 i quali dovranno guardarsi dal vincitore di quell’edizione, Matteo Musti navigato dalla sorella Claudia, entrambi gli equipaggi su due potenti Porsche.rnrnVi sarà poi l’Audi UR 4 di Zippo-KK, l’altra Porsche di Ghezzi-Benenti e la splendida Lancia 037 di Covini-Brega incalzata dai cugini terribili, Enrico e Emma Melli, secondi lo scorso anno con la Porsche.rnrnAl debutto con la Porsche vi saranno anche Riccardo Canzian (dominatore lo scorso anno con l’Opel, poi finito terzo) con Matteo Nobili, mentre anche Alberto Bruciamonti con Patrizio Calvi portano al debutto la Ford Sierra Cosworth, Bergo-Gremmo invece lanciano la sfida a bordo della temibile Toyota Celica ST 165.rnrnNon ce ne vogliano tutti gli altri, ma l’elenco è davvero lungo. Interessante sarà seguire la gara di Italo Ferrara con la Delta, e dei ritrovati Filippo Musti con Giuseppe Fiori su Porsche, Giorgio Buscone con il figlio Riccardo su Olpel Kadett GSi, Francesco Fiori con Gabriele Brandolini, Antonio Madama con Ennio Venturini, Luca Cattuilino con Federico Migliorini, tutti su Opel Kadett GT/E o il funambolico Giorgio Piantanida con Alberto Testori sull’Opel Kadett Gsi. Nutrita la quota rosa con Isabella Bignardi ed Elena Migliorini su Porsche, Chantal Galli e Camilla Sgorbati su Lancia Delta e Arianna Corallo e Claudia Spagnolo su Bmw.rnrnIl primo passaggio sulla prova è alle 21,21, mentre il secono è previso alle 23,10. Dopo il riposo notturno la gara riprenderà sabato mattina per affrontare le prove di Oramala, Castellaro e Cecima da ripetere 3 volte.rnrnPer chi volesse assistere al doppio passaggio nella serata d’apertura, é possibile accedere alla P.S. dallo start nell’abitato di Montalfeo (arrivando da Salice Terme e dal palco partenza), da Godiasco (via Pedemonti incrocio strada Alta Collina) o dalla frazione Alta Collina, in prossimità alla fine della Prova.rnrnÈ comunque consigliabile evitare di avvicinarsi con l’auto alle strade della gara ed è fortemente sconsigliato accedere in auto all’area delle P.S. prima della chiusura delle strade per le difficoltà di parcheggio e il rischio di intralciare il regolare svolgimento della prova stessa.rnrnPer maggiori informazioni accedere al sito della manifestazione.