Grande successo per il Team Antonelli nel Blancpain GT-LBSTE a Le Castellet

Il team Antonelli Motorsport centra il successo nella classe Am con Matteo Desideri e Mikhail Spiridonov in occasione dell’appuntamento del Paul Ricard del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa.

Le Castellet, 26 giugno 2016. Al termine di un weekend condizionato da numerosi imprevisti, il team Antonelli Motorsport ha potuto festeggiare sul circuito del Paul Ricard, nel terzo dei sei appuntamenti del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa, la vittoria messa a segno in Gara 2 nella classe AM dall’inedito equipaggio composto da Matteo Desideri, al suo debutto nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese, ed il russo Mikhail Spiridonov. Un ottimo esordio per il giovane pilota italiano, quest’anno già protagonista nella Super GT Cup del Campionato Italiano Gran Turismo, in cui occupa attualmente la seconda posizione a soli due punti dalla leadership, il quale era anche alla sua prima uscita sul tracciato francese di Le Castellet.rnrnFine settimana viceversa non particolarmente esaltante per Enrico Fulgenzi e Loris Spinelli, che hanno raccolto un migliore ottavo posto in Gara 1, concludendo domenica a ridosso della top-10, portando comunque a casa altri punti della classe PRO.rnrnPunti sicuramente importanti anche quelli che Andrea Fontana e Lorenzo Veglia sono riusciti a mettere a segno, centrando rispettivamente un 12° ed un nono posto. Nella PRO-AM, l’equipaggio del team Antonelli Motorsport è adesso quarto, a 25 lunghezze dalla vetta del campionato. Un “gap” che si cercherà di colmare nel prossimo round di Spa-Francorchamps.rnrnDecisamente un fine settimana difficile per John Loggie e Julian Westwood. L’incidente che ha visto protagonista il primo dei due nelle qualifiche, si è infatti rivelato estremamente penalizzante. Conseguenza dello stesso è stato infatti il problema evidenziatosi in Gara 1 ed ovviato dalla squadra nel corso della prima tornata, approfittando dell’ingresso della safety car, con l’equipaggio britannico che ha poi potuto concludere 26°. In Gara 2 a sostenere il primo “stint” di guida è stato Westwood, protagonista nelle fasi iniziali di un testacoda che non gli ha comunque impedito di ripartire, lasciato nel corso dei pit-stop la vettura a Loggie. Quest’ultimo però non è riuscito a giungere fino in fondo, fermato dai postumi dell’incidente che aveva avuto sabato nella gara del Blancpain GT, a cui prendeva contemporaneamente parte questo weekend.rnrnA proposito del GT, a rovinare il debutto nella 1000 Km di Michela Cerruti, Alberto Di Folco e Raffaele Giannoni, al via con la Huracán GT3 del team guidato da Marco Antonelli, è stato un incidente avvenuto quasi al termine della seconda ora e che ha visto coinvolto senza alcuna colpa l’ultimo dei tre. Incidente che ha avuto come immediata conseguenza la rottura del puntone della convergenza che il team ha sostituito in una sosta extra. Ma nell’impatto si era danneggiato anche un braccetto, che dopo un po’ ha ceduto rompendo una gomma e strappando l’impianto elettrico posteriore, rendendo quindi necessari altri due “stop” ai box. Peccato, perché le cose sarebbero sicuramente potute andare anche in questo caso meglio.rnrnProssimo impegno per il team Antonelli Motorsport al Mugello, il 15-17 luglio, con il Campionato Italiano Gran Turismo e l’Italian F.4 Championship powered by Abarth.