Riccardo Geltrude e il Double T by Nocentini trionfano al Tours Speedway nella NASCAR Whelen Euro Series

Il rookie italiano conquista anche il podio in ELITE 1, Calcinati domina il Legend Trophy mentre Gabbiani centra la Top10 in ELITE 1. Nelle classifiche ELITE 2 è dominio Double T by Nocentini con Geltrude primo dei Rookie mentre Calcinati e Laureti sono primo e secondo nel Legend Trophy.

Tours, Francia – Il giovanissimo rookie Riccardo Geltrude ha colto al Tours Speedway la sua prima vittoria in NASCAR a bordo della Ford Mustang del Double T by Nocentini, bissando il successo ottenuto 12 mesi fa da Gianmarco Ercoli proprio sulla pista alle porte di Parigi. Il 18enne di Prato ha vissuto sull’ovale francese un sabato quasi perfetto, grazie ad un strabiliante secondo posto assoluto – primo nel trofeo Junior Jerome Sarran – in ELITE 1, ad appena 3 decimi dal leader, colto alla fine di una sensazionale rimonta dal 12esimo posto in griglia. La cavalcata dell’alfiere della Mustang #7 tra i professionisti è stato il preludio alla prima vittoria stagionale del Double T by Nocentini, arrivata al termine di 75 infuocati giri quando Geltrude, con un manovra da manuale in Curva 4 e coadiuvato dal suo spotter Davide Amaduzzi, ha avuto la meglio sul leader di gara Ferrando ed è andato a prendersi la prima vittoria assoluta nella sua carriera NASCAR e la sesta, su otto gare, nella Rookie Cup.rnrn“Non si può descrivere a parole quello che sento. Nell’ultimo giro ho persino pianto. Questa vittoria per me è davvero speciale: è la prima per me in NASCAR ed la prima della stagione per il Double T by Nocentini! Voglio dedicare questo successo al mio amico Maurizio Pasquini, che è mancato pochi giorni fa,” ha commentato il leader della Rookie Cup dopo aver assaporato la Victory Lane nella Whelen 75. “Dopo il podio in ELITE 1, sapevo di avere le carte in regola per vincere in ELITE 2. Non è stato semplice perchè ho dovuto fare qualche sorpasso davvero rischioso. E’ incredibile! Voglio ringraziare tutti i ragazzi del team per avermi dato una vettura incredibile!” La grande affinità di Geltrude con i circuiti ovali stava per dare ulteriori ottimi frutti anche nelle due gare della domenica, ma per due volte il giovane pilota del Double T ha visto svanire il podio all’ultimo restart, a causa di due contatti di cui è stato sempre incolpevole protagonista.rnrnL’ottimo weekend del Double T by Nocentini è stato confermato anche dalla #12 Virgin Radio Ford Mustang, capace di cogliere un ottima Top10 in ELITE 1 con Gian Maria Gabbiani e due trionfi in ELITE 2 con Renzo Calcinati nel Legend Trophy. Nella Knauf 75, Gabbiani ha sfruttato al meglio l’esperienza maturata sugli ovali americani per farsi largo tra i rivali e rimanere costantemente nella difficile Top 10 dell’ELITE 1, andando a cogliere un importante nono posto che gli permette di risalire alcune posizioni in classifica. Il milanese avrebbe potuto ripetersi anche nella Michelin 75 della domenica, ma è stato costretto al ritiro quando era nuovamente in Top10. Nella Divisione ELITE 2, Renzo Calcinati è stato il mattatore del Legend Trophy, confermando quanto di buono aveva già mostrato sull’ovale di Venray. Il pilota della Ford Mustang firmata Virgin Radio sin dalle qualifiche è stato costantemente in Top10, andando a prendersi un settimo e nono posto nelle due gare dopo aver sfiorato anche la Top5. Dopo il weekend sull’ovale di Tours, Calcinati, grazie anche a tre vittorie di classe, è primo nella classifica riservata ai piloti Legend davanti al compagno di squadra Laureti.rnrnIn chiaroscuro il fine settimana della Mustang #9 di Gianmarco Ercoli e Simone Laureti, molto veloci quanto sfortunati. In ELITE 1, Ercoli è stato stoppato due volte da guasti tecnici: al sabato il romano campione della ELITE 2 era in lotta per il podio assoluto quando ha dovuto rallentare per un guasto al motore, mentre alla domenica è stata l’improvvisa rottura del trasponder nel giro di formazione a rallentare la Mustang #9 e a costringere Ercoli a rientrare in pista con 6 giri di ritardo. Un vero peccato, perchè Ercoli ha poi dimostrato di avere ancora una volta il passo dei primi e avrebbe potuto lottare per il podio. In ELITE 2, Simone Laureti con una gara concreta ha conquistato la seconda Top10 dell’anno nella Whelen 75 del sabato, grazie ad un ottimo ottavo posto, mentre alla domenica ha stretto i denti e portato a casa una 15esima posizione.rn rnLa NASCAR Whelen Euro Series ritornerà in pista dopo la pausa estiva sul tracciato di Adria, che ospiterà il 17 e 18 settembre l’inizio dei PlayOff del campionato europeo NASCAR.