I vincitori a Siena della KRS Open Series by WSK

Sul Circuito di Siena si aggiudicano il successo Ressico (Mini Rok), Varini (Junior Rok), Bedrin (60 Mini), Piccini (KZ2), Giardelli (OK Junior), Di Lorenzo (Prodriver Under), De mezza (Prodriver Over), Brunelli (125 Club).

Nel weekend del 7 agosto sul Circuito di Siena si è svolta la terza e ultima prova della KRS Open Series by WSK, con le categorie 60 Mini, KZ2, Junior Rok, Mini Rok, Prodriver, 125 Club e OK Junior. Ottima la partecipazione nella 60 Mini, con 48 giovanissimi piloti che hanno offerto un grande spettacolo fin dalle manches di qualificazione di sabato e poi nelle due Prefinali e nella Finale di domenica, trasmesse in diretta Streaming da Ivo TV insieme a tutte le altre finali delle altre categorie. rnrnrnMINI ROK. Nella Finale della Mini Rok una bella battaglia si è sviluppata per il successo inizialmente fra Lorenzo Ressico (Birel-Vortex), vincitore della Prefinale, e Valentino Baracco (Top Kart-Vortex), fra i quali poi si è inserito Nicolas Pujatti (Energy-Vortex) per un bel duello in chiusura di gara. Dopo uno scambio di posizioni, la vittoria è andata in volata a Ressico, con Pujatti in scia al secondo posto. Terzo in rimonta è riuscito a conquistare il podio Lorenzo Marin (Maranello-Vortex).rnrnrn[showpicc]krs_02_junior_rok_fmp_4654.jpg[/showpicc]rnrnrnJUNIOR ROK. Nella Junior Rok negli ultimi giri della Finale è riuscito ad avere la meglio Carlo Alberto Varini (Tony Kart-Vortex) su Leandro Anderruti (Exprit-Vortex), andato al successo in Prefinale. Terzo ha concluso Elias Peter (Exprit-Vortex). rn rnrn[showpicc]krs_03_60-mini_fmp_4659.jpg[/showpicc]rnrnrn60 MINI. Spettacolare la Finale della 60 Mini, come da premessa dalle due Prefinali del mattino, con 34 finalisti in lotta per le migliori posizioni. In testa in Finale è riuscito ad andare subito il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Tm) della Baby Race, già autore del miglior tempo in prova, vincitore delle Manches e della sua Prefinale. Il passo di gara di Bedrin ben presto è stato irresistibile, con un vantaggio che alla fine è stato oltre 4 secondi, lasciando gli altri in lotta per le altre due posizioni del podio. Per il secondo posto ha avuto la meglio Luca Griggs (Evokart-Tm) in volata su Kiril Smal (Energy-Tm).rn rnrn[showpicc]krs_04_kz2_fmp_4674.jpg[/showpicc]rnrnrnKZ2. In KZ2 c’è voluta la Finale per dare soddisfazione all’ex pluricampione Alessandro Piccini (4 Campionati del Mondo nel 1987, 1990, 1991 e 1993, tre Campionati Europei, 12 Campionati Italiani e due Campionati Francesi), rimasto attardato in una manche di qualificazione per una penalizzazione di 10 secondi per partenza anticipata. In Prefinale Piccini (Tony Kart-Vortex) ha recuperato fino al secondo posto alle spalle di Andrea Spagni (CRG-Tm), con Daniele Vezzelli (CRG-Modena) terzo. In Finale dopo i primi giri condotti in testa da Spagni, Piccini ha messo a segno il sorpasso risolutivo prendendo un buon vantaggio per andare a vincere su Nicola Gnudi (VRK-Tm) e Vezzelli che nell’ordine sono terminati in volata sul traguardo. Ritirato Spagni dopo i primi 6 giri a seguito di un tamponamento.rnrnrn[showpicc]krs_05_okj_fmp_4700.jpg[/showpicc]rnrnrnOK JUNIOR. Nella OK Junior la battaglia per la vittoria ha riguardato inizialmente Edoardo Maccari (Birel-Parilla) e Dan Skocdopole (CRG-Iame), con Alessandro Giardelli (Tony Kart-Lke) in gran recupero dopo una prestazione sfortunata nelle manches. In Prefinale era stato Skocdopole a prevalere in volata su Maccari, ma in Finale è stato Alessandro Giardelli a rivelarsi vincente, con Skocdopole che in questa occasione si è dovuto accontentare della seconda posizione. Terzo si è piazzato Antony Famularo (Evokart-Iame).rnrnrn[showpicc]krs_06_da_sinistra_club_under_over_fmp_4716.jpg[/showpicc]rnrnrnPRODRIVER E 125 CLUB. Nella gara che ha visto correre insieme Prodriver Under, Prodriver Over e 125 Club, in Prefinale la vittoria era andata a Luigi Di Lorenzo (Tony Kart-Tm) impegnato nella Prodriver Under, che aveva concluso davanti a Gionata De Mezza (Tony Kart-Vortex) della Prodriver Over e a Michael Brunelli (VRK-Tm) della 125 Club. In Finale è stato ancora Luigi Di Lorenzo ad imporsi nell’ordine d’arrivo dell’assoluta e primo della Prodriver Under, con Gionata De Mezza secondo e ancora vincente nella Prodriver Over, e Michael Brunelli ancora terzo assoluto e primo della 125 Club.