Cubeda cala il tris su Osella alla 59^ Salita dei Monti Iblei

Il catanese portacolori della Cubeda Corse trionfa con record sulla Pa2000 Honda nella prova di TIVM Sud e Campionato Siciliano dopo gli exploit nel CIVM. Per la scuderia etnea anche il podio di Portale fra le bicilindiche.

Chiaramonte Gulfi (RG), 28 agosto 2016. Un super Domenico Cubeda trionfa con record alla 59^ Salita dei Monti Iblei sulla fida Osella Pa2000 Honda by Paco74 ed LRM.rnrnIl forte driver catanese portacolori della Cubeda Corse ha dominato il fine settimana della prova valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud e il Campionato Siciliano, conquistando perentoriamente la terza vittoria consecutiva dopo quelle 2014 e 2015 nella cronoscalata di Chiaramonte Gulfi, nel ragusano, ottimo viatico in vista degli impegni del Campionato Italiano in programma a Erice il 18 e a Caltanissetta il 25 settembre, sempre sull’isola.rnrnIl pilota etneo, già campione TIVM e siciliano in carica, ha vinto sul traguardo della Monti Iblei con il crono totale di 4’59”97 (gara-1: 2’30”67; gara-2: 2’29”30, nuovo record del tracciato). Questo il commento di Cubeda nel dopo gara: “Tutto è andato come avevamo programmato.rnrnIl mio prototipo rispondeva bene e i tempi fatti segnare lo dimostrano ampiamente, visto che in gara-1 in pratica abbiamo ripetuto i livelli dello scorso anno e in gara-2 abbiamo migliorato il record di oltre un secondo. Torniamo a casa soddisfatti con una vittoria importante e alla quale tenevamo particolarmente.rnrnSia perché era fondamentale confermarci ai vertici in vista del doppio impegno in CIVM che ci attende tra qualche settimana sia perché è sempre una gioia cogliere il successo davanti all’appassionato pubblico siciliano”.rnrnPer quanto riguarda gli altri portacolori del team catanese, si è distinto Giuseppe Filesi in gruppo N, dove sulla Peugeot 106 R ha rimontato con la top-5 conquistata in gara-2 fino al sesto posto generale in un’agguerrita classe 1400, mentre nella categoria delle bicilindriche la scuderia diretta da Sebastiano Cubeda ha colto un podio di valore con il giovane catanese Daniele Portale, bravo a proiettare la sua Fiat 126 fino al secondo posto di gruppo.rnrnUn risultato molto positivo completato da altri due arrivi nella top-10, quelli di Ivan Lizzio (4° a un passo dal podio generale grazie al 3° posto in gara-2) e di Alfredo Russo (8°), entrambi su Fiat 500, mentre Orazio Laudani ha concluso 14°.