a Sepang Andrea Iannone rientra al fianco di Andrea Dovizioso

Il Ducati Team è arrivato in Malesia per il terzo appuntamento dell’impegnativa serie di tre GP extra-europei di fine stagione, che porterà le squadre della MotoGP a coprire cerca 35,000 km in aereo in meno di un mese.

La gara malese vede il rientro in pista di Andrea Iannone, che tornerà al fianco del suo abituale compagno di squadra Andrea Dovizioso dopo un’assenza che dura dalla prima sessione di prove del venerdì di Aragòn. Il pilota di Vasto, che si era procurato una frattura alla vertebra T3 nel primo turno di prove libere del GP di Misano, è stato costretto a saltare quattro GP. Iannone è arrivato in Malesia martedì e, nonostante ammetta di non essere ancora al 100% della sua forma fisica, è pronto a salire in sella alla sua Desmosedici GP a Sepang, dopo essere stato sostituito da Hector Barbera in Giappone e in Australia.rn rnIl penultimo appuntamento della stagione 2016 si svolge sul Sepang International Circuit, un tracciato molto gradito alla maggior parte dei piloti, e che può vantare una serie di caratteristiche che lo rendono ideale per sfruttare al massimo le caratteristiche delle MotoGP: lunghi rettilinei, pista molto larga e tante possibilità di sorpassare. Tutti i team sono venuti in Malesia per la sessione di test IRTA a febbraio, ma oltre al consueto caldo afoso del paese tropicale in questo weekend ci sarà anche l’incognita dovuta alla riasfaltatura dell’intero tracciato, con alcune modifiche alle vie di fuga e la sostituzione di quattro cordoli.rn rnA Sepang il Ducati Team ha vinto tre volte grazie a Loris Capirossi e Casey Stoner. In MotoGP Andrea Dovizioso è salito sul podio in Malesia due volte, l’ultima nel 2010, nelle sue sette partecipazioni. Lo scorso anno “Dovi” si è ritirato in seguito a una caduta nel corso dell’undicesimo giro dopo essersi qualificato in settima posizione per la gara. Andrea Iannone prenderà il via della gara malese soltanto per la terza volta in MotoGP. Lo scorso anno il pilota abruzzese è scattato dalla seconda fila grazie al sesto tempo ottenuto nelle qualifiche, ma in gara è stato vittima di un inconveniente che ha causato il suo ritiro nel corso del secondo giro.rn rnQuando mancano due gare alla fine del campionato, Dovizioso è al settimo posto nella classifica generale piloti con 137 punti, mentre Iannone è in nona posizione con 96 punti.rn rnIl programma del weekend di Sepang inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 09.55 (03.55 CET) mentre la gara, sulla distanza di venti giri, è prevista per domenica alle 15.00 (08.00 CET).rn rnAndrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 7° (137 punti)rn“Arriviamo in Malesia molto soddisfatti della quarta posizione ottenuta a Phillip Island. Sepang è una delle mie piste preferite e quest’anno con l’asfalto nuovo e il banking modificato in alcune curve sarà sicuramente ancora più interessante e affascinante. Come sempre dovremo capire come si comporteranno la moto e soprattutto le gomme con tutti questi cambiamenti, ma sono sempre andato bene a Sepang e quindi non vedo l’ora di scendere in pista.”rn rnAndrea Iannone (Ducati Team #29) – 9° (96 punti)rn“Sono molto contento di tornare finalmente in pista, e spero che sia un weekend positivo per noi, anche se sono consapevole che non sarà facile per me perché la mia schiena non è ancora del tutto a posto. Ho comunque deciso di rientrare in gara qui a Sepang, anche perché faccio molta fatica stare a casa a guardare i GP in TV e avevo tantissima voglia di tornare: per la Ducati, per me stesso e per tutti i miei fans che mi supportano sempre. Spero di riuscire ad essere subito veloce e competitivo, anche se dovrò sicuramente capire la mia condizione, le mie possibilità e la mia velocità. Incrociamo le dita e torniamo in pista con l’obiettivo di ottenere dei risultati positivi.”rn rnIl Circuito di SepangrnIl Circuito Internazionale di Sepang, situato a circa 50 km a sud di Kuala Lumpur, è uno dei tracciati più moderni e spettacolari al mondo. È stato costruito nel cuore di una grande area che comprende hotel, campi da golf, negozi e altri impianti sportivi. Il complesso è stato realizzato in meno di quattordici mesi e i suoi impianti rispondono ai criteri di sicurezza più elevati. Con quattro curve lente seguite da rettilinei e una decina di curve abbastanza rapide, la configurazione favorisce i sorpassi e le elevate velocità. Le gare su questo tracciato, che con cinque chilometri e mezzo è uno dei più lunghi dell’intero calendario MotoGP, si svolgono di solito con un caldo intenso e alti livelli di umidità.rn rnGiro più veloce in gara: Pedrosa (Honda), 1’59”053 (167.6 km/h) – 2015rnRecord del Circuito: Lorenzo (Yamaha), 2’00”606 (165.4 km/h) – 2014rnMiglior Pole: Pedrosa (Honda), 1’59”053 (167.6 km/h) – 2015rnVelocità massima: Iannone (Ducati), 339.6 km/h – 2015rnLunghezza pista: 5.5 kmrnLunghezza gara: 20 giri (110.9 km)rnCurve: 15 (5 a sinistra, 10 a destra)rnInizio gara: 15.00 (08.00 CET)rn rnCosì nel 2015rnPodio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha)rnPole: Pedrosa (Honda), 1’59”053 (167.612 km/h)rnGiro più veloce: Lorenzo (Yamaha), 2’00”606 (165.454 km/h)rn rnAndrea DoviziosornMoto: Ducati Desmosedici GPrnNumero di gara: 04rnEtà: 30 (nato il 23 marzo 1986 a Forlimpopolì)rnResidenza: Forlì (Italia)rnGare: 256 (158 x MotoGP, 49 x 250cc, 49 x 125cc)rnPrimo GP: 2001 Gran Premio d’Italia (125cc)rnVittorie: 10 (1 x MotoGP, 4 x 250cc, 5 x 125cc)rnPrima vittoria: 2004 Gran Premio di Sudafrica (125cc)rnPole: 16 (3 x MotoGP, 4 x 250cc, 9 x 125cc)rnPrima Pole: 2003 Gran Premio di Francia (125cc)rnTitoli Mondiali: 1 (1 x 125cc)rn rnAndrea IannonernMoto: Ducati Desmosedici GPrnNumero di gara: 29rnEtà: 27 (nato il 9 agosto 1989 a Vasto, Italia)rnResidenza: Vasto (Italia)rnGare: 190 (63 x MotoGP, 51 x Moto2, 76 x 125cc)rnPrimo GP: 2005 Gran Premio di Spagna (125cc)rnVittorie: 13 (1 X MotoGP, 8 x Moto2, 4 x 125cc)rnPrima vittoria: 2008 GP di Cina (125cc)rnPole: 10 (2 x MotoGP, 5 x Moto2, 3 x 125cc)rnPrima Pole: 2008 GP di Malesia (125cc)