Al “Valpantena” sorride la Squadra Corse Isola Vicentina

Due equipaggi nella top ten e una nuova vittoria nella classifica scuderie alla gara di regolarità sport più attesa della stagione!

Isola Vicentina (VI), 9 novembre 2016 – Un fine settimana di sport e spettacolo: una volta di più il Valpantena Revival ha mantenuto le aspettative confermandosi una delle manifestazioni di maggior successo in Italia. Alla regolarità sport veronese la Squadra Corse Isola Vicentina vi ha partecipato con un gran numero di equipaggi e per lungo tempo ha accarezzato l’ipotesi del prestigioso successo grazie a Maurizio Senna e Lorena Zaffani che hanno condotto la prima tappa in testa dopo un inizio strepitoso nel quale avevano realizzato solo due penalità nelle prime tre prove cronometrate; un errore nella seconda parte di gara ha relegato il duo della Volkswagen Golf Gti alla sesta posizione assoluta privandolo del poker di vittorie. In evidenza anche Diego e Fabio Coghi noni assoluti con l’Opel Ascona 400 e Mauro Argenti con Roberta Amorosa, undicesimi con la Porsche 911 T. Proseguendo nella classifica assoluta, al 30° posto troviamo la Porsche 944 di Gianni Franchin ed Ezio Corradin, al 38° la Volkswagen Golf Gti di Ezio Franchini e Gabriella Coato e subito dietro la Lancia Fulvia Coupè di Antonio Carradore ed Alessandro Rosa. Si scende poi alla 51^ posizione nella quale si classifica la Fiat 124 Abarth di Alessandro Dalle Carbonare e Loredana Taurino e poi alla 62^ per trovare la Fiat 131 Abarth di Armido Scapin in coppia con Renzo De Tomasi, i quali precedono “Lucky” e Rudy” acclamatissimi con la Ferrari 308 GTB e subito dietro, 64i, Andrea Cazzola e Raffaella Tonutto su BMW 325i. Si scendono altri due gradini e su quello numero 66 si piazza l’Opel Kadett GT/e di Alberto Battistolli e Luigi Cazzaro. Gara conclusa anche per l’Audi Quattro di Fabio Soldà e Antonio Bernardini, 73i, e per Fiorenza Soave e Paola Ferrari che chiudono 88e con la Fiat Ritmo 125 TC.rnrnA questi risultati si va ad aggiungere la significativa vittoria della Coppa per la prima scuderia classificata.rnrnNell’anacronistica classifica separata e dedicata alla nona divisione, i migliori piazzati sono Bortolo Fracasso e Giampietro Camponogara, dodicesimi con la BMW M3, seguiti in sedicesima piazza dalla Mecedes 190 E 2.3 di Massimo e Luigi Fracasso e in ventinovesima dall’altra BMW M3, quella di Guido Marchetto e Roberto Zamboni.rnrnDue i ritiri da segnalare entrambi per problemi meccanici: “Pedro” e Roberta Antonelli con la Lancia Delta S4 ed Enzo Scapin con Ivan Morandi con la Lancia Beta Montecarlo. Non ha invece verificato la Fiat 124 Abarth di Francesco Marcolin e Laura Lodde.rnrnUna menzione particolare e doverosa va ai ragazzi dell’assistenza che per due giorni hanno lavorato senza sosta risolvendo numerosi problemi alle vetture messe alla prova soprattutto dalle proibitive condizioni meteo della seconda tappa.