Hamilton vince la gara, Rosberg il campionato. Per entrambi identiche strategie di gara

Una strategia alternativa su due soste consente a Sebastian Vettel di conquistare il gradino basso del podio. Martedì ultimo test di sviluppo con tre team che proveranno insieme gli pneumatici 2017 su monoposto muletto.

Yas Marina, 27 novembre 2016 – L’ultima gara nell’era dei pneumatici deliberatamente studiati per avere un degrado elevato si è conclusa con la vittoria del pilota Mercedes Lewis Hamilton nel Gran Premio di Abu Dhabi, e con il secondo posto del compagno di squadra Nico Rosberg, che ha conquistato per la prima volta il Campionato del Mondo.rnrnI piloti Mercedes hanno adottato un’identica strategia su due soste, partendo con le ultrasoft e montando due volte le soft, in entrambe le occasioni a un giro uno dall’altro.rnrnStrategia differente per il pilota Ferrari Sebastian Vettel, che ha usato tutte e tre le mescole: partito sulle ultrasoft, è passato alle soft e poi ha concluso la gara sulle supersoft. Vettel è stato il più veloce in pista, guadagnando posizioni fino a insidiare i leader e contribuire così ad un emozionante finale di gara.rnrnI due piloti Red Bull sono stati i soli nella top 10 a non essere partiti sulle ultrasoft. Nonostante un testacoda al via in seguito a un contatto, Max Verstappen è riuscito a rimontare fino al secondo posto, prima di effettuare la sua unica sosta. Verstappen è stato il solo tra i piloti di testa a effettuare un solo pit-stop, sfruttando al massimo il primo stint sulle supersoft per guadagnare posizioni in pista e chiudendo in quarta posizione.rnrnMartedì si svolgerà l’ultimo test di sviluppo per i nuovi pneumatici 2017, con Mercedes, Red Bull e Ferrari insieme in pista per la prima volta con le monoposto muletto 2015 modificate. La nuova generazione di pneumatici più larghi è progettata per offrire meno degrado e introduce una nuova filosofia per la rivoluzione tecnica che il prossimo anno porterà a prestazioni più elevate.rnrnPaul Hembery, direttore motorsport Pirelli: “La decisione presa ieri dalla Red Bull di iniziare la gara sulle supersoft è stata cruciale per la gara di oggi, con Max Verstappen che ha sfruttato al meglio la strategia di una sola sosta, insidiando i piloti che avevano optato per una strategia su due soste. Anche Sebastian Vettel ha utilizzato le prestazioni delle supersoft per guadagnare terreno nelle fasi finali. Congratulazioni a Nico Rosberg per aver vinto il suo primo Titolo mondiale; vogliamo rendere un giusto tributo a Felipe Massa e Jenson Button, che oggi hanno concluso le loro fantastiche carriere in Formula 1. Adesso che la stagione 2016 si è conclusa, il nostro focus passa subito al prossimo anno – a partire da martedì, quando effettueremo l’ultimo test di sviluppo per i nuovi pneumatici 2017 più larghi, per la prima volta con tutte e tre le monoposto muletto insieme”.

rnrnrn[showpicc]best_time_by_tyres_abu_dhabi.jpg[/showpicc]