Monza Rally Show: Rossi passa al comando, Bonanomi insegue. Sordo perde terreno

A dispetto del venerdì a favore di Dani Sordo, Valentino passa al comando della classifica assoluta durante la seconda giornata della 37a edizione del Monster Energy Monza Rally Show.

Sono 12.5″, al termine della PS7 Podium Due, i secondi che il dottore può amministrare nei confronti dei diretti inseguitori, l’equipaggio Bonanomi/Pirollo. Navigato dall’ormai consueto Cassina, “Vale” ha recuperato secondi preziosi ed è passato in vantaggio durante la speciale sei, durata sette giri, per poi mantenere il vantaggio durante la PS7.rnrnIeri dichiarava così:rn“È buon inizio, sono contento perchè le prime due speciali erano importanti per capire se nelle prove corte potevo essere competitivo con Dani Sordo, e sono molto contento, anche se il Rally si giocherà sulle Gran Prix”.rnrnDopo la penalità inflitta ieri a Dani Sordo, lo spagnolo, che dopo due PS era saldamente al comando, si è visto passare davanti sia la Fiesta WRC di Rossi/Cassina che la Citroen DS3 di Bonanomi/Pirollo. Al termine della seconda giornata Sordo non riesce a recuperare e staziona terzo in classifica cercando di non perdere ulteriore terreno.rnrnProblemi alla vettura invece per Toni Cairoli che ha dovuto terminare la PS6 anzitempo e vedere così la sua posizione precipitare nelle retrovie, già nella PS5, un errore di traettoria gli aveva fatto perdere alcuni secondi. In una intervista rilasciata a Motoridacorsa proprio ieri dichiarava che l’obiettivo di questa edizione sarebbe stato il podio, Purtroppo sfumato anche a causa di un ulteriore errore, dovuto secondo noi al morale, nella PS7, nella quale due uscite di pista ed un urto contro le gomme gli hanno fatto perdere ulteriormente tempo.rnrnQueste le dichiarazioni:rn“È sempre un piacere essere qui a Monza, è la mia quarta volta e quest’anno spero di portare a casa il podio. L’anno scorso ci è sfuggito per problemi tecnici, questa edizione spero vada meglio.rnrnPurtroppo io non sono rallista di mestiere per cui faccio sempre qualche piccolo errore nelle prime PS e non sono così esperto nei settaggi della vettura, quindi ci metto qualche attimo in più ad ingranare ma mi sento a mio agio sia con la macchina che con il circuito.rnrnLa prima PS siamo partiti tranquilli, mentre nella seconda abbiamo cominciato a spingere un po’ di più e ci siamo avvicinati alla testa della classifica. Dopo la PS2 ho 12,9 secondi di distacco ma me lo aspettavo. È un distacco dovuto alla prima speciale, dove siamo andati cauti e abbiamo avuto qualche problemino di messa a punto. Ma dovrebbe essere tutto superato. Domani cercheremo di fare del nostro meglio per arrivare a podio, oltre che divertirci”.rnrnrn[showpicc]tc222_mrs_2016_friday.jpg[/showpicc]rnrnrnCambiamo argomento: cosa ci racconti del Nazioni?rn“Il Nazioni è stata una gara fantastica. Come squadra italiana non eravamo messi bene anche se io ho dato il massimo e ho fatto tutto quello che era in mio potere. Anche se non potevamo puntare al podio, i giovani c’erano ed erano preparati. Abbiamo dimostrato che si poteva fare bene. Siamo comunque contenti per come è riuscito l’evento; speriamo ce ne possano essere tanti altri così”.

rnrnrn

(rbt)