Camion: è l’inizio di una nuova era?

Nella categoria dei camion, Kamaz vanta 12 delle 16 edizioni del 21° secolo, ma il campione in carica, Gerard De Rooy, ha portato il suo Iveco ad un livello tale da partire come favorito. Riusciranno i russi ad invertire questa tendenza?

Issy les Moulineaux, 10 dicembre 2016rnrnElementi chiavern· 50 camion saranno al via della Dakar 2017: I 4 Team Iveco De Rooy partiranno da favoriti, ma dovranno vedersela con i 4 Kamaz iscritti dalla Casa russarn· Il primo gradino del podio sarà l’obiettivo anche di Ales Loprais, che torna con Tatra, e dei piloti Veka-Man Hans Stacey e Pieter Versluis.rnrnLa vittoria di Gerard De Rooy lo scorso gennaio a Rosario è stato un exploit, un risultato logico o l’inizio di una nuova era? E’ presto per conoscere la risposta, nonostante l’olandese sia tornato alla vittoria dopo lo splendido successo del 2012 e possa vantare un totale di 30 speciali. A conferma della forza di Iveco, sul podio lo scorso anno anche Federico Villagra ed il 5° posto di Ton van Genugten. Solo il secondo posto di Ayrat Mardeev ha impedito un podio tutto blu.rnrnL’armata Kamaz rilancia così la sfida con una squadra forte che schiera i due ex vincitori Ayrat Mardeev e Eduard Nikolaev, ma anche Dimitri Sotnikov, che a 31 anni ha già chiuso nella Top5.rnrnMa la battaglia per la vittoria sarà più di un duello Iveco-Kamaz. Della partita saranno anche il team Veka-Man. Spetterà a Hans Stacey e Pieter Versluis rilanciare la sfida. Tra i candidati anche i camion Tatra con Ales Loprais (3° nel 2007). Loprais insieme al connazionale Martin Kolomy (5° nel 2013) è intenzionato a riportare il titolo in Repubblica Ceca 16 anni dopo la sesta corona dello “Zio Karel”. Una sorpresa potrebbe arrivare anche dal team Renault Sherpa capitanato da Martin Van den Brink.