Vittoria di Sunderland nelle moto. Peterhansel centra il 13° successo

SS12 14 Gennaio 2017 – Sam Sunderland si aggiudica la prima vittoria della Dakar alla sua terza partecipazione e regala a KTM il 16° titolo consecutivo.rnrnStephane Peterhansel centra il 13° successo e scrive un’altra bellissima pagina nella storia della Dakar.

La corsarnCon solo una speciale sprint di 64 km, l’ultima tappa sembrava più una formalità prima dei 700 km di trasferimento che porteranno i concorrenti sul podio a Buenos Aires.rnrnCon la situazione più definita nella categoria auto, nelle moto la lotta per il podio era una questione tra Adrien Van Beveren e Gerard Farres. I due piloti si sono dati battaglia nei primi chilometri con infine lo spagnolo che ha avuto la meglio. Adrien Van Beveren si è così dovuto accontentare del 4° posto nella generale. Per il francese della Yamaha, la penalità di 1 minuto inflitta al termine della tappa 11 per eccesso di velocità è stata una vera batosta. Van Beveren aveva infatti dato tutto nella speciale per recuperare minuti su Farres e tenere aperta la lotta per il podio.rnrnPer il 27enne Sam Sunderland si è trattato invece di amministrare il vantaggio che aveva sul compagno di squadra Matthias Walkner, secondo. Dopo 2 abbandoni, per il pilota inglese quella odierna è una vittoria che vale doppio.rnrnNei quad, Ignacio Casale ha attaccato in questo ultimo sprint, ma sarà Sergey Karyakin a sfilare sul podio come vincitore. Una sensazione che Stephane Peterhansel conosce molto bene. Mr Dakar si è aggiudicato il 13° trofeo al termine di due settimane di duello serrato con Sebastien Loeb che oggi ha centrato la 5° vittoria di tappa. L’alsaziano si è battuto sino alla fine, ma ancora una volta è stata l’esperienza di Peterhansel ad avere la meglio.rnrnNei camion Eduard Nikolaev ha tenuto alto i colori di Kamaz e può godersi la 2° vittoria in Sud America davanti al compagno di squadra Dmitry Sotniko.rnrnLa statistica del giornornStéphane Peterhansel aveva già il record di vittorie sulla Dakar con 6 successi in moto e altrettanti in auto. Con la vittoria odierna si aggiudica il 13° trofeo, un numero impressionante che lo accosta ai grandi del motorsport come Michael Schumacher, 7 volte campione del mondo in F1, i 9 titoli di Valentino Rossi in MotoGP e ancora i 9 titoli nel Mondiale WRC per il compagno di squadra Sebastien Loeb.rnrnLa dichiarazione del giornornSébastien Loeb : “Ci siamo giocati tutto nella seconda parte della speciale. Penso di non essere stato mai così veloce sulla Dakar. Non si poteva andare più forte. Ho attaccato dal primo all’ultimo metro”.