SBK: concluso il test a Jerez, Rea è sempre primo

Il test del MOTUL FIM Superbike World Championship è terminato nel sud della Spagna, con Jonathan Rea al top e 27 piloti in pista per lavorare in vista della stagione 2017.

Il campione del mondo in carica Rea ha continuato la sua grande pre-season in sella alla Kawasaki ZX-10RR e nonostante una caduta nel bel mezzo della giornata, il nord-irlandese ha continuato ad essere il leader con il crono di 1’39.809. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha spinto molto sul finale del secondo giorno, agguantando la terza posizione assoluta, a +0.410 dal suo compagno di squadrarn rnLorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia) ha sorpreso sotto il sole spagnolo, non solo per quanto tempo è stato in pista – facendo oltre 70 giri – ma anche per il crono che ha siglato, fermandosi a +0.111 da Rea. Probabilmente ottenuto con le gomme da qualifica Pirelli, il suo tempo sul giro di 1’39.920 è un chiaro indice del ritmo che la Aprilia RSV4 RF mostrerà nella nuova stagione. Nel frattempo, il compagno di squadra Eugene Laverty ha proseguito il lavoro sul set-up della nuova moto e ha concluso con il quattordicesimo tempo; l’irlandese ha siglato il miglior crono in 1’41.886 nonostante sia rimasto coinvolto in un incidente con Randy Krummenacher.rn rnL’italiano Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) ha concluso il suo primo test del 2017 in quarta piazza assoluta, dopo aver preso la testa della classifica all’ora di pranzo. In particolare Melandri ha preceduto Chaz Davies (Aruba.it Racing –Ducati) che ha continuato a concentrarsi sugli aggiornamenti della Panigale R. Entrambi i piloti sono a mezzo secondo dalla testa della classifica e hanno completato la top 5 con la moto italiana.rn rnLa nuova Fireblade è uscita in pista per la seconda giornata e Nicky Hayden (Honda World Superbike Team) è riuscito a completare 67 giri, nonostante non sia ancora al 100% a causa dell’infortunio al ginocchio. Migliorando la sua prima giornata, il Kentucky Kide ha ottenuto la top 6 con il crono di 1’40.548. Il suo nuovo compagno di squadra Stefan Bradl (Honda World Superbike Team) non ha terminato molto indietro, bensì in nona posizione – con il tempo di 1’40.854 – e ha continuato l’adattamento alla nuova categoria, mentre sviluppava e capiva sempre più la CBR1000RR SP2. rn rnAlex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) si è concentrato sullo sviluppo della YZF R1, siglando 83 giri nella seconda giornata e migliorando il suo crono del primo giorno di ben +0.485, concludendo la giornata in 1’40.600. Dall’altra parte del box il nuovo arrivato Michael van der Mark si è assicurato un posto nella top ten, sulla pista andalusa dove l’olandese ha avuto successo in passato. Il suo miglior tempo è in 1’41.450.rn rnL’unico pilota del BARNI Racing Team, Xavi Fores, ha fatto passi avanti sulla sua Panigale R, concludendo la giornata di oggi in ottava posizione a meno di un secondo da Rea. Il debuttante della top class, Randy Krummenacher (Kawasaki Puccetti Racing) ha affrontato una seconda impegnativa giornata sul circuito di Jerez. Caduto quando mancavano due ore al termine della sessione, il pilota svizzero è dovuto passare dal centro medico, ma aveva comunque migliorato il suo tempo del giorno precedente.rn rnMarkus Reiterberger (Althea BMW Racing Team) ha chiuso dodicesimo, ma il tedesco sta continuando a fare progressi sulla S 1000 RR e ha migliorato il suo crono di ieri di quasi un secondo. Il suo compagno di squadra Jordi Torres ha invece avuto una giornata più complicata, dal momento che nella mattina ha avuto un high side alla curva tre. Lo spagnolo ha rimediato un infortunio al braccio destro ed è stato costretto a rimanere nel box per il resto della giornata.rn rnI team del World Supersport non hanno perso l’occasione per provare le loro moto in vista del primo round di Phillip Island, e tre squadre sono scese in pista nel giorno conclusivo dei test. Zulfhami Khairudin (Orelac Racing VerdNatura) ha continuato a mantenere un passo competitivo e il malesiano ha ottenuto il miglior tempo, in 1’44.410. Jules Cluzel (CIA Landlord Insurance Honda) ha fatto un grande miglioramento in sella alla Honda, mentre ha iniziato a modificare il suo stile di guida e ha chiuso in seconda posizione, davanti al suo compagno di squadra Robin Mulhauser. Lo spagnolo Nacho Calero ha ottenuto il quarto posto nella classifica generale e ha preceduto Kyle Ryde (Kawasaki Puccetti Racing) che ha iniziato il percorso di conoscenza del suo nuovo team e della ZX-6R. Hikari Okubo (CIA Landlord Insurance Honda) infine completa la classifica del WorldSSP, a oltre due secondi dal leader. rn rnIn pista a Jerez c’erano anche i team dell’European Superstock 1000, ovvero: l’Aruba.it Racing – Junior Team, l’Althea BMW Racing Team e l’Althea MF84. Michael Rinaldi (Aruba.ir Racing – Junior Team) è stato il più veloce in 1’43.343, migliorando il suo crono della giornata precedente, ed è seguito dal suo compagno di squadra Mike Jones, da Marco Faccani (Althea BMW Racing Team) e da Julian Puffe (Althea MF84) quarto. rnrnQui elencati i tempi:rnrnWorldSBKrnJonathan Rea (Kawasaki Racing Team): 1.39.809rnLorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia Team): 1.39.920 rnTom Sykes (Kawasaki Racing Team): 1.40.219rnMarco Melandri (Aruba It.Racing- Ducati): 1.40.313rnChaz Davies (Aruba It.Racing- Ducati): 1.40.324 rnNicky Hayden (Honda World Superbike Team): 1.40.548rnAlex Lowes (Pata Yamaha Official Team): 1.40.600rnXavi Forés (Barni Racing): 1.40.738rnStefan Bradl (Honda World Superbike Team):1.40.854rnMichael van der Mark (Pata Yamaha Team): 1.41.450rnRandy Krummenacher (Puccetti Kawasaki Racing):1.41.566rnMarkus Reiterberger (Althea BMW Racing):1.41.578rnJordi Torres (Althea BMW Racing): 1.41.619rnEugene Laverty (Milwaukee Aprilia Team): 1.41.886rnrnWorld SupersportrnZulfhami Khairuddin (Orelac Racing VerdNatura): 1.44.410rnJules Cluzel (CIA Landlord Insurance Honda):1.45.199rnRobin Mulhauser (CIA Landlord Insurance Honda): 1.45.410rnNacho Calero (Orelac Racing VerdNatura):1.45.507rnKyle Ryde (Kawasaki Puccetti Racing): 1.45.625rnHikari Okubo (CIA Landlord Insurance Honda):1.45.852rnFederico Caricasulo (GRT Yamaha): Sin tiempo registradornLucas Mahias (GRT Yamaha): Sin tiempo registradornrnEuropean STK000 rnMichael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing-Junior Team):1.43.343rnMike Jones (Aruba.it Racing-Junior Team): 1.43.670 rnMarco Faccani (Althea BMW Racing Team): 1.43.769rnJulian Puffe (Althea MF 84): 1.46.176