Cerimonia di premiazione per il TIVM 2016

A Bologna i tre alfieri della Speed Motor dominatori dei rispettivi gruppi: Adolfo Bottura (E2-SS), Franco Manzoni (CN) e Marco Sbrollini (E1 Italia).

Sono tre i piloti della scuderia Speed Motor di Gubbio che sabato 18 febbraio saranno presenti alla cerimonia di premiazione del Trofeo Italiano di Velocità in Montagna 2016 – zona Nord, fissata per le ore 11.30 nella Sala Maggiore di Bologna Congressi. Si tratta di altrettanti vincitori di raggruppamento, che con questo risultato hanno ulteriormente contribuito a rendere eccellente il bilancio della passata stagione agonistica del team di Tiziano Brunetti.rnrnPer ciò che riguarda le monoposto formula, quindi gruppo E2-SS, trofeo ad appannaggio del trentino Adolfo Bottura su Osella Fa 30, che da qualche anno a questa parte sta sempre più migliorando le proprie performance. Bottura si era già aggiudicato il Tivm Nord nel 2013, ma al volante della Lola B99/50, con la quale poi l’anno successivo si è laureato campione italiano nella E2M, oggi identificata con la sigla E2-SS. Al suo attivo, sempre nel Tivm, anche diverse coppe di classe.rnrnNella prototipi CN, a trionfare è stato Franco Manzoni su Osella Pa 21/S Evo, protagonista di una seconda parte di annata in continuo crescendo, con vittorie e piazzamenti di prestigio in ogni gara che hanno fatto di lui la terza forza in assoluto della categoria dietro i due grandi duellanti in campionato, Luca Ligato e Achille Lombardi. Per Manzoni, anche un significativo record personale: quello delle dieci affermazioni consecutive totalizzate dal 2009 a oggi.rnrnNel dettaglio, il driver ravennate ha messo insieme sette successi nel Tivm zona nord e un ottavo nella zona sud, più una coppa di classe 2000, relativa al gruppo E2B, nel campionato italiano (Civm) 2012 e il primo posto in E2B nel 2014, di nuovo nel Tivm Nord. L’Osella è la sua vettura, che nel corso degli otto anni di successi è passata dal modello Pa 20 al Pa 21/S e, dal 2015, al Pa 21/S Evo.rnrnIl terzo conduttore della Speed Motor è il marchigiano Marco Sbrollini su Lancia Delta Evo, che a livello di Tivm Nord ottiene il secondo trionfo consecutivo nel gruppo E1 Italia (aveva vinto anche nel 2015), oltre alle coppe di classe che ha collezionato negli ultimi anni.