Assoluti d’Italia 2017: a Lignano Sabbiadoro ritorna la magia dell’Enduro

L’Enduro è pronto ad aprire ufficialmente la stagione 2017 dopo quattro mesi di trepidante attesa. Si ritorna a Lignano Sabbiadoro (UD) per il terzo anno consecutivo con la magia dello spettacolo sulla sabbia. Il litorale friulano è pronto ad accogliere, sabato 25 e domenica 26 febbraio, i campionissimi dell’offroad per un weekend di grandi emozioni!

Al timone sempre il sodalizio del Motoclub Sabbiadoro con Silvio Plozzer al comando, pronto a dirigere i lavori per uno show che, come ogni anno, attirerà migliaia di persone da tutta Italia e non solo.rnrnSono infatti numerosi gli appassionati pronti a raggiungere Lignano Sabbiadoro per assistere alla prima tappa di un Campionato che toccherà il Bel Paese, da Belluno alla Sicilia, dove ritorneremo dopo ben 11 anni il prossimo 11 e 12 marzo!rnrnMa veniamo all’appuntamento che segnerà l’apertura della stagione 2017; il popolo offoroad è in trepidante attesa per vedere i propri beniamini in azione. Tra cambi di casacca, nuovi arrivi e cambi di classe, gli Assoluti d’Italia ci riservano sempre grande curiosità.rnrnPartiamo dalle new entry della stagione. Debutta ufficialmente nel Campionato Italiano un’altra stella emergente dell’Enduro australiano, Daniel Sanders! Dopo aver accolto cinque anni fa con ammirazione la nuova stella emergente del mondo tassellato Matthew Phillips, che anche per questa stagione ha confermato la sua presente al tricolore in sella alla Sherco del Team diretto dall’instancabile Fabrizio Azzalin, un altro australiano (non di certo nuovo agli appassionati) è pronto ad affacciarsi al Campionato nazionale difendendo i colori del Team KTM Factory. Altra new entry di spessore è il crossista Christophe Charlier, passato dall’MXGP al mondo dell’offroad targato, sempre in sella all’Husqvarna. Un altro ex crossista è pronto a fare dunque il suo esordio nell’Enduro attraverso gli Assoluti d’Italia, come successe lo scorso anno con Pascal Rauchenecker, assente a Lignano Sabbiadoro, e Nathan Watson, pronto a riconfermarsi anche in questo 2017 sulla sabbia friulana. Prima di vedere classe per classe cosa ci attenderà in questa nuova stagione, da sottolineare, per quanto riguarda la categoria Stranieri, la presenza a Lignano Sabbiadoro del campione europeo Brad Freeman con il Team Beta Boano, Mike Brown (Team Jolly Racing), Lars Enockl (terzo classificato all’Hell’s Gate 2015) e l’ungherese Istvan Jager. Non vedremo al via purtroppo Eero Remes e Johnny Aubert, protagonisti per diversi anni (e più volte vincitori) del tricolore Assoluti d’Italia.rnrnNon da meno i campioni made in Italy con la creme de la creme dell’offroad italiano pronta a regalarci un’altra stagione superlativa. Nella E1 il tricolore 2016 Rudy Moroni si appresta a riconfermarsi re della categoria; a tentare di strappare il titolo dalle mani del Bomber ci sarà anche per questa stagione Gianluca Martini (Suzuki), secondo classificato nel 2016 dopo una battaglia davvero elettrizzante con Moroni. In cerca di riscatto sarà Oscar Balletti, in sella alla nuova Husqvarna, pronto a rifarsi dopo una stagione nera a causa dell’infortunio di inizio anno a tibia e perone. Pronto a farsi sentire sarà anche Alessandro Battig, campione di categoria nel 2015, passato quest’anno alla corte di Simone Albergoni nel Team KE Moto. Davide Guarneri è invece la new entry della E1; il pilota bresciano difenderà sempre i colori del Team Honda Redmoto alla guida della 250 4t.rnrnTra le fila della E2 troviamo sempre un agguerrito Alex Salvini (Beta 350 4t) pronto a riconfermarsi re di questa categoria per il quinto anno consecutivo. Per il campione bolognese non sarà certo una stagione facile; ad insediarlo ci saranno le new entry Manuel Monni, che lascia così il 300 per la 250 2T, sempre marchiata TM, e l’iridato Junior 2016 Giacomo Redondi (Honda Redmoto).rnrnNella E3 è in cerca del personale ottavo titolo negli Assoluti d’Italia Thomas Oldrati (Husqvarna). Con il pilota bergamasco ci saranno Maurizio Micheluz (husqvarna) e Deny Philippaerts (Beta Boano), passato alla tabella gialla dopo una brillante stagione nella E2 dove ha conquistato il secondo posto alle spalle di Salvini.rnrnTanti i giovani che animeranno le classi Junior e Youth. Partendo dai giovanissimi della 125 2T da tenere sott’occhio sarà sicuramente Andrea Verona, pronto a difendere i colori del nuovo Team Satellite Enduro TM, mentre nella Junior i nomi in lizza per il primato sono davvero tantissimi. Da Matteo Pavoni, tricolore Youth 2016 e neo acquisto del Team Farioli, a Davide Soreca, Nicolas Pellegrinelli, Mirko Spadre al ritorno nel tricolore dopo un infortunio, Matteo Cavallo rivelazione della scorsa stagione, ma anche Emanuele Facchetti, Matteo Bresolin e molti altri ancora!rnrnA Lignano Sabbiadoro vedremo inoltre al via ben cinque Lady! Cristina Marrocco, Anna Sappino, Raissa Terranova, Paola Riverditi e Susanna Grasso saranno le nostre supergirls protagoniste della neonata classe Lady.rnrnLa categoria riservata alle ragazze non è però l’unica novità della stagione 2017. Al via con la prima tappa degli Assoluti d’Italia ci sarà anche la nuova Coppa FMI, riservata ai piloti con Ranking compreso tra 90 e 129,99. Gli atleti che rientrano in questi parametri, oltre a classificarsi negli Assoluti d’Italia, saranno protagonisti della Coppa FMI che comprende due categorie: la E1 e la EO.rnrnNon mancano di certo le novità. Come già annunciato, ad accompagnare l’anno offroad, ci sarà un nuovo ed entusiasmante trofeo riservato alla sola prova fettucciata: il Trofeo Airoh Cross Test. La nuova sfida duemiladiciasette marchiata Airoh Helmets interesserà la sola prova Cross e premierà a fine stagione i piloti più veloci che si sono distinti in questa particolare speciale all’interno dei Campionati Assoluti d’Italia/Coppa Italia, Under23/Senior e Major.rnrnOltre al Trofeo Airoh Cross Test, nel 2017 vedremo al via la quarta edizione dell’X-CUP Maxxis che interesserà la prova speciale Extreme. L’appassionante sfida estrema ci accompagnerà per tutta la stagione, a partire proprio da Lignano Sabbiadoro con il grande spettacolo della sfida in notturna!rnrnRiuscirà Alex Salvini a riconfermarsi per la quarta volta pilota extreme?rnrnLo spettacolo dell’Enduro sulla sabbia scatterà dunque ufficialmente sabato 25 febbraio alle ore 9.00 con il via della prima giornata di gara. La location della manifestazione sarà per questa edizione Lignano Pineta. La carovana dell’offroad tassellato si sposta giusto un paio di chilometri a sud rispetto alle precedenti edizioni, ma lo spettacolo rimarrà lo stesso.rnrnBase logistica e prova notturna saranno dunque situate in zona Pineta presso piazzale Marcello D’Olivo.rnrnLa prova giornaliera partirà nell’area di spiaggia adiacente al paddock e si svilupperà fino al Terrazza Mare per 11 km di grande adrenalina. Nella prima giornata i concorrenti, oltre alla fatidica prova sulla sabbia, saranno impegnati anche nella prova Airoh Cross Test, situata al Luna Park, come nel 2015 e 2016. Il fettucciato sarà caratterizzato da passaggi su pietraia con qualche tratta su guadi. Entrambe le prove saranno da ripetersi per cinque volte.rnrnRiportata la moto al parco chiuso, ci sarà giusto il tempo di rivedere la speciale notturna e riposarsi prima del via dell’X-CUP Maxxis. Il grande show inizierà alle ore 19.00 con i concorrenti della Coppa Italia.rnrnLe batterie saranno formate da circa 10 piloti in ordine di Ranking al contrario. La prova notturna sarà valida come prologo della giornata successiva e determinerà l’ordine di partenza dell’Enduro Country della domenica.rnrnI piloti si sfideranno tra un’ala di folla che potrà godere dello spettacolo dalla passeggiata rialzata situata a lato della pista. Inoltre la gara sarà trasmetta in diretta streaming sulla pagina Facebook Italiano Enduro, così come la prova della domenica.rnrnA termine della prova notturna, tutti gli appassionati accorsi a Lignano potranno festeggiare con i propri campioni nei pressi nel palco premiazioni, dove ci sarà un sano bagno di spumante per i primi tre classificati dell’X-CUP Maxxis.rnrnDomenica 26 febbraio assisteremo invece a una gara completamente differente; ad animare la spiaggia friulana ci saranno elettrizzanti prove Enduro Country, una riservata alla Coppa Italia, che scenderà in campo per un’ora di fuoco, e l’altra agli Assoluti d’Italia che si daranno battaglia per due ore. Chi riuscirà a resistere in questo inferno di sabbia?