Dominio di Rea in Gara1

Il nord-irlandese non ha mai lasciato la testa della corsa, sul podio Davies e Sykes.

La prima manche del MOTUL Thai Round è stata dominata, dall’inizio alla fine, da un forte Jonathan Rea, che dopo aver conquistato la pole position con tanto di record, è scattato molto bene allo spegnimento del semaforo e non ha mai lasciato la prima posizione.rn rnMarco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati), Sykes e Davies si sono posizionati dietro alla Kawasaki ZX-10R di Rea nelle prime fasi, ma nessuno di loro è riuscito a contrastare il suo dominio. Chaz Davies ha vinto la battaglia per la seconda posizione, sul suo compagno di squadra Melandri, che è rimasto giù dal podio dopo un duello all’ultimo giro con Sykes.rn rnUna buona prestazione di Michael van der Mark (Pata Yamaha ufficiale WorldSBK Team) lo ha portato a completare la top five, seguito dal suo compagno di squadra Alex Lowes, sesto, che continua a mostrare un grande stato di forma.rn rnA completare la top 10 ci sono Jordi Torres (Althea BMW Racing Team), Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) e la coppia del Red Bull Honda World Superbike team Nicky Hayden e il rookie Stefan Bradl.rn rnVerso la fine della gara, in cui i piloti hanno completato più di 91 km con caldo e umidità intensi, Xavi Fores (BARNI Racing Team) ha perso terreno e dall’ottava posizione è scivolato all’undicesima.rn rnUn problema tecnico alla RSV4 RF, invece, è costato il risultato finale a Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) mentre era in settima posizione, e Ayrton Badovini (Grillini Racing Team) è caduto al sesto giro, dovendosi ritirare, fortunatamente senza conseguenze fisiche.rn rnGara2 del WorldSBK in Tailandia si correrà domani alle 16.00 ora locale (GMT +8) presso il Chang International Circuit.