Si è conclusa con il Liburna Terra la nona edizione del Challenge Raceday Rally Terra

Il vincitore assoluto del campionato 2016-2017 è Luciano Cobbe, seguito dall’ under 25 Andrea Dalmazzini e da Francesco Fanari.

Milano, 11 aprile 2016rnrnLa GararnrnUna gara estremamente combattuta sin dalle prime battute con un Mauro Trentin, navigato da Alice De Marco, in splendida forma, iscritto a Raceday per l’occasione, che ha vinto quattro dei sei passaggi previsti, lasciando a Costenaro la vittoria del secondo passaggio sulla PS Ulignano (13,08 km). Costenaro ha poi concluso secondo assoluto dopo una gara in crescendo. Terzo gradino del podio per il sammarinese Ceccoli-Capolongo all’esordio con la Ford Fiesta R5. rnrnA lottare per il terzo posto assoluto “Dedo” all’esordio con la Skoda Fabia R5 che si è presentato all’ ultima speciale in seconda paosizione ma ha commesso un errore nel finale scivolando indietro di parecchie posizioni.rnrnSubito sotto il podio un grande gentleman driver Manfrinato che con Condotta divideva una performante Ford Fiesta R5 che ha preceduto l’analoga vettura del giovane Donetto che con Giatti sta prendendo sempre più confidenza con la vettura.rnrnDa registrare che il primo passaggio sulla PS Ulignano è stato sospeso a causa di un principio d’incendio sulla vettura di Alessandro Taddei (Ford Focus WRC) prontamente domato grazie all’aiuto dei piloti che seguivano il trentino.rnrnTra i protagonisti il diciasettenne boliviano Bulacia su Ford Fiesta R5, all’ esordio sul meraviglioso tracciato.rnrnNumerosissimo il pubblico, a cornice di una gara che ha visto 101 partenti di cui ben 53 tra WRC, R5, S2000, R4 e N4rnrnrnIl Challenge Raceday 2016-2017rnrnDopo sei gare combattute sino alla fine, l’equipaggio Luciano Cobbe e Fabio Turco hanno conquistato per la prima volta l’assoluta del Challenge Raceday Rally Terra. La scalata al successo è stata ardua, ma con 2 vittorie (Nido dell’Aquila e Città di Arezzo Ronde Valtiberina) e un’ultima gara, la Liburna rally combattuta sino alla fine, l’equipaggio trentino si è meritato un primo posto assoluto e i premi Raceday.rnrnLuciano Cobbe ha dichiarato: “Sono gare tutte bellissime e il Challenge Raceday è organizzato bene e partecipo ormai da qualche anno con grande divertimento, ma anche combattendo contro rivali preparati. La gara peggiore che abbiamo disputato è stato il Balcone delle Marche dove ci siamo fermati a causa della rottura dell’idroguida. Le nostre gare favorite sono il Nido dell’Aquila e la Val d’Orcia, mentre il prealpi non è congeniale al nostro stile di guida, ma è una gara imperdibile e un grande divertimento”.rnrnFabio Turco ha dichiarato: “Certo concordo con Luciano, peccato per il Balcone delle Marche che è una bellissima gara, ma per noi irragiungibile, visto che proprio li abbiamo spesso problemi”.rnrnDietro di loro si sono piazzati il giovane Andrea Dalmazzini (Ford Fiesta R5) con 67 punti e Francesco Fanari (Mitsubishi Lancer Evo IX) con 66,5 punti.rnrnLe classifiche complete con i vincitori di tutti i Raggruppamenti Raceday possono essere scaricate dal sito: http://www.raceday.itrnrnrnSono stati 57 gli iscritti totali del Challenge Raceday Rally Terra, dei quali 44 iscritti al Trofeo Pirelli.rn rnrnAnticipazioni sulla decima edizione (2017-2018 del Challenge Raceday Rally TerrarnrnAlberto Pirelli ideatore e cuore di questo Challenge si dice “Soddisfatto di come è andato” ed è già pronto a pensare alla nuova stagione, la decima.rnrnEcco alcune anticipazioni.rnrnPer quanto riguarda il prossimo campionato due novità fondamentali, le gare passano da 6 a cinque e saranno: nel 2017rn- Val d’ Orcia ,rn- Balcone delle Marche,rn- Prealpi Master ShowrnrnNel 2018rn- Città di Arezzo Ronde Valtiberinarn- Liburna terrarnrn rnrnIl montepremi in denaro passa da 15.500 della nona edizione a 50.100 euro della decima edizione. I premi in denaro saranno erogati sia sulle singole gare, sia su classifica finale ( per totale di 30.000 euro) sia su trofeo Pirelli per totale di 20.100 eurornrnConfermato il premio under 25 Gigi Galli Experience a Livigno.