Caso e Laureti portano i primi due podi in casa Racers Motorsport

I due alfieri conquistano il secondo e terzo posto nel Trofeo Legend nelle due gare della Divisione ELITE 2.

Valencia, Spagna – È iniziata con due podi di classe l’avventura del Racers Motorsport nella NASCAR Whelen Euro Series. In un weekend tribolato, la compagine romana è comunque riuscita a farsi notare, portando sul podio del Legend Trophy, in Divisione ELITE 2, Dario Caso, secondo nella gara della domenica, e Simone Laureti, terzo dopo una gran rimonta, in quella inaugurale del sabato. In ELITE 1, poca fortuna per Gianmarco Ercoli e Alex Ciompi, rallentati da guasti tecnici.rnrn#7 Ford MustangrnLa Mustang #7 si è ritagliata una pagina nella storia del Racers Motorsport, andando a conquistare con Simone Laureti nella corsa del sabato della ELITE 2 il primo podio, seppur di categoria, per la neonata squadra romana. Ma andiamo con ordine. A causa di un problema tecnico, Laureti non ha potuto prender parte alle qualifiche, dovendo così partire nella gara del sabato dall’ultima casella sulla griglia di partenza. Per nulla demotivato, il pilota romano si è prodotto in un’esaltante rimonta fino al 14esimo posto, che gli è valsa la terza piazza nel Legend Trophy e la quinta fila sullo start di gara 2, grazie al decimo giro più veloce fatto registrare in gara. Nella corsa della domenica Laureti era saldamente all’ottavo posto quando si è manifestato un problema al cambio che lo ha dapprima rallentato e poi, nel corso dell’ultimo giro, costretto al ritiro. In ELITE 1, debutto amaro per Alex Ciompi, colpito per tutto il fine settimana da guasti tecnici. Dopo delle qualifiche difficili, Ciompi è stato costretto al ritiro già nelle prime fasi della gara del sabato, mentre non ha potuto prendere il via nella seconda corsa per il guasto al cambio che aveva già stoppato Laureti nella corsa precedente.rnrn#8 Italicus Ford MustangrnLa rossa Mustang del Racers Motorsport ha vissuto un weekend in crescendo. Dopo aver chiuso le qualifiche della Divisione ELITE 2 appena fuori dalla Top10, Dario Caso ha concluso immeritatamente una concitata Race 1 nelle retrovie, riuscendo comunque a firmare il quinto miglior giro della gara, a testimonianza di una solida ma sfortunata prestazione. Partito in terza fila, Caso ha lottato con i migliori per tutta la Race 2 domenicale, chiudendo all’ottavo posto – secondo tra i piloti iscritti al trofeo Legend – e portando a casa il miglior risultato del weekend per il Racers Motorsport. Nel massima Divisione, il pilota di Viterbo ha sofferto alcune noie meccaniche, che non gli hanno permesso di difendere al meglio la sua corona nel Challenger Trophy, dove, al termine del weekend spagnolo, ha portato a casa un sesto ed un quindo posto di categoria che non soddisfano il pilota della Mustang #8.rnrn#9 Ford MustangrnFine settimana difficile anche per Gianmarco Ercoli, che ha vissuto in Spagna un weekend decisamente travagliato. Dopo aver firmato il sesto e il terzo miglior crono nelle due sessioni di prove libere del venerdi, nelle qualifiche Ercoli è entrato agevolmente nella Superpole, dove vengono ammessi i migliori 12 piloti del Q1. Purtroppo, nella sessione decisiva, i migliori crono fatti registrare dal pilota romano sono stati tutti cancellati dalla direzione gara per non aver rispettato i track limits, costringendo così Ercoli alla 12esima casella sulla griglia di partenza. La prima gara ha visto la Mustang #9 lottare e rimontare posizioni fino alla sesta piazza, ma un contatto nel corso degli ultimi giri ha portato sotto la bandiera a scacchi solo la nona posizione. Da dimenticare Gara 2, dove, nonostante un cambio di motore, è stato nuovamente il propulsore a rovinare la corsa del 21enne talento italiano, costringendolo ad una prova nelle retrovie utile solo a incamerare quanti più punti possibile.rnrn“Non è stato il debutto che ci aspettavamo ma siamo comunque riusciti a portare a casa due podi e sprazzi di prestazione qui e la che ci fanno capire che stiamo lavorando nella giusta direzione. Siamo stati sfortunati in alcuni frangenti e mi spiace non aver potuto dare ai miei piloti la possibilità di esprimersi al meglio. Nonostante questo sono contento che Simone e Dario siano riusciti a salire sul podio di categoria e con un po’ di fortuna in più Gianmarco avrebbe potuto portare a casa una bella Top5 in Divisione ELITE 1. – ha commentato Onofrio Veneziani – Mi dispiace per Ciompi, non è stato il debutto che noi tutti ci saremmo aspettati. Eravamo al debutto con tante cose nuove ed era possibile che qualcosa non funzionasse al meglio, abbiamo fatto tanta esperienza, a Brands Hatch vogliamo puntare al podio assoluto!”