Afriquia Merzouga Rally ready to rock

Oltre 140 mezzi e 170 concorrenti da 27 nazioni copriranno 1200 km nel deserto del Marocco.

• 145 mezzi ( 88 moto, 23 quad e 34 SidebySide) per un totale di 178 concorrenti saranno al via dell’ Afriquia Merzouga Rallyrn• i 6 giorni di gara porteranno i piloti alle porte del Sahara e a scoprire le famose dune di Merzougarn• Una gara nella gara: 82 concorrenti faranno parte del Dakar challenge per vincere un’iscrizione gratuita alla Dakar 2018 nelle categorie moto e SxS (SidebySide)rn• Anche il vincitore assoluto avrà diritto ad una iscrizione gratuita per la Dakar 2018rnrnTutto è pronto per l’Afriquia Merzouga Rally che si svolgerà in Marocco dal 7 al 12 Maggio. Per la prima volta il rally porta l’Alto Patrocinio di Sua Maestà il Re Mohammed VI. L’8° edizione vede inoltre Afriquia come title partner per il secondo anno consecutivo.rnrnSul piano sportivo, oltre 140 mezzi e 170 concorrenti di 27 nazioni copriranno 1200 km nel deserto del Marocco. La corsa si articola su 6 giorni ed entrerà nel vivo sin dalla prima speciale. Il prologo servirà da warm up. Per i SxS, invece, una spettacolare prima prova speciale in notturna.rnrnDiversi team ufficiali hanno scelto l’ Afriquia Merzouga Rally come importante allenamento in vista della Dakar. Oltre a Yamaha, anche Hero Motorcycles con Cs Santosh e Joaquim Rodrigues, Sherco TVS con Pedrero, Adrien Metge e l’ indiano Prabhakar, il team Himoinsa con Gerard Farres, sul podio a Buenos Aires a gennaio, Ivan Cervantes, Daniel Oliveras, il team Orlen, Nomad Racing, team Casteu o Desert Rose Racing, solo per fare alcuni nomi.rnrnTra le facce conosciute sulla Dakar anche gli italiani Alessandro Botturi (vincitore del Merzouga Rally 2015), Simone Agazzi e Iacopo Cerutti, il boliviano Juan Carlos Salvatierra, Klymciw (CZ), il francese Arnold Brucy o i portoghese Mario Patrao. Mentre il Merzouga sarà un’ importantissima prova per Nicola Dutto (KTM) che sogna di correre a gennaio la Dakar.rnrnNel quad, un gradito ritorno anche per l’argentino Mazzucco, i francesi Simon Vitse e Frederic Alard o Marcos Echamiz dal Venezuela. Tra i quad, una menzione speciale merita Patrick Marto (AT4R), presente a tutte le edizioni del Merzouga Rally.rnrnLa SxS schiera ben 34 veicoli con un nome importante in cima alla lista. Il Campione del Mondo Superbike 2011 e grande protagonista nella 500cc e MotoGP, Carlos Checa debutta con un Polaris preparato da Polaris Terrassa con Stefano Pelloni come co-pilota. Lo spagnolo non è nuovo al Merzouga Rally, dove aveva corso in moto nel 2015. Checa dovrà vedersela con equipaggi esperti che conoscono le dune di Merzouga a memoria. Presenti sin dalla prima edizione, il duo Henrichy – Bersey (AT4R) punterà alla 4° vittoria. Tra i favoriti al via anche Los Amigos (Eric e Olivier Abel), Pernot- Roustan (AT4R), Yeste- Cuadra (Polaris Terrassa), Medero- Martin Sierra (Escuderia Delfi Sport) e il nostro Checco Tonetti – Fina Roman.rnrnGuardando alla DakarrnAl via anche Marc Serra e Tanveer Abdul Wahid rispettivamente vincitori del Merzouga Challenge in Spagna e in India. In particolare, il campione indiano di Super-Cross e pilota ufficiale TVS, che ha trionfato nella Baja India, è al Merzouga per guadagnare esperienza in vista della Dakar. Il pilota Sherco TVs è determinato a diventare il 3° indiano sulla grande maratona sudamericana.rnrnLa dichiarazione del giornornCarlos Checa: “Sono sempre stato affascinato dai Rally per il senso di libertà e varietà dei paesaggi. Correre in SxS è una nuova avventura. Sarò divertente. Potrà concentrarmi solo sulla guida, mentre il mio navigatore seguirà il roadbook”.rnrnL’angolo rosarnL’ Afriquia Merzouga Rally schiera anche un nutrito numero di donne. Nelle moto al via Gabriela Novotna e Gabriela Rouckova (CZ). Forte dell’esperienza alla Dakar, Covadonga Fernandez Suarez, si confronterà ancora sui quad, mentre nei SxS ci sono diversi equipaggi femminili, a partire da Sophie Kreisberger e Marie Robert, Michelle Girard e Celia Abrantes, alla loro 2° partecipazione nel Merzouga rally. Torna anche Fina Roman, co-pilota di Tonetti. Una menzione speciale merita Camelia Liparoti, forte di 8 Dakar portate al termine su 9 partecipazioni.