Davies tinge di rosso Imola

Il pilota Ducati vince anche Gara2 davanti al pubblico italiano, sul podio con lui la coppia del Kawasaki Racing Team, Rea e Sykes.

[showpicc]dsc_5399fb_resize.jpg[/showpicc]rnrnrn

Grande festa Ducati al Motul Italian Round con la vittoria di Chaz Davies (Aruba.it Racing Ducati) anche in Gara2, che firma una splendida doppietta così come fatto lo scorso anno. Sul podio con il gallese Jonathan Rea e Tom Sykes, alfieri del Kawasaki Racing Team.rnrnrn[showpicc]dsc_5332_resize.jpg[/showpicc]rnrnrnDopo una bandiera rossa al primo giro a causa di alcuni problemi alla moto di Ayrton Badovini che ha lasciato olio in pista, la seconda manche è finalmente iniziata con 18 giri da percorrere. In pole position partiva Tom Sykes, mentre dalla terza fila scattavano Chaz Davies, Jonathan Rea e Marco Melandri, saliti sul podio sabato.rnrnrn[showpicc]dsc_5435_resize.jpg[/showpicc]rnrn rnTom Sykes, che fin dall’inizio ha avuto un buon feeling su questa pista con la sua Kawasaki, ha tentato la fuga sul tecnico tracciato di Imola, ma all’ottavo giro è arrivato alle sue spalle Chaz Davies che dopo una bella rimonta ha dominato il resto della gara aumentando sempre più il vantaggio sui suoi inseguitori.rnrnrn[showpicc]dsc_5165_resize.jpg[/showpicc]rnrnrnCon il gallese leader l’attenzione si è spostata sulla lotta per il secondo gradino del podio tra Tom Sykes e Jonathan Rea e il campione del mondo in carica ha ottenuto per la terza volta quest’anno il secondo posto, finora il suo peggior risultato.rn rnAi piedi del podio sono rimasti Xavi Forés (Barni Racing Team) e Marco Melandri che non ha potuto fare meglio del quinto posto davanti al suo pubblico.rn rnAl sesto posto ha tagliato il traguardo Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) seguito da Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) protagonista ieri di una caduta ad alta velocità che aveva decretato la fine della gara. L’irlandese ha preceduto un ottimo Jordi Torres (Althea BMW Racing) partito ultimo dato che ieri non aveva preso parte a Gara1 per un’influenza intestinale.rn rnLa top 10 è completata da Michael van der Mark, su Yamaha, e da Leandro Mercado, portacolori del team Iodaracing, che ha riscattato così la caduta di Gara1. rn rnUndicesimo Roman Ramos (Team Kawasaki Go Eleven) che ha preceduto la coppia del Red Bull Honda World Superbike Team, Nicky Hayden e Stefan Bradl, tra cui ha concluso Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia). Sedicesimo tempo per Raffaele De Rosa. rnrnSono caduti rispettivamente al secondo e terzo giro Leon Camier e Alex De Angelis, e si sono successivamente ritirati.