Straordinario secondo posto di I.S.R. Racing a Zolder nella Blancpain GT Series Sprint Cup

Si è concluso con un secondo posto nella Main Race il weekend di grandi emozioni di I.S.R. racing, che ha mostrato grande forma a Zolder durante il terzo appuntamento della Blancpain GT Series Sprint Cup.

La grande competitività del team ceco, già vista negli appuntamenti precedenti ma non concretizzata, ha trovato terreno fertile sullo stretto e tortuoso circuito belga ed è stata evidente sin dalle prime fasi del weekend, con le due Audi R8 LMS affidate a Filip Salaquarda (CZ) e Clemens Schmid (AUT), Kevin Ceccon (ITA) e Frank Stippler (GER) che si sono subito messe in luce dalla prima sessione di libere piazzando rispettivamente il quarto e quinto miglior tempo.rnrnGrazie al feeling immediato di entrambi gli equipaggi, in qualifica I.S.R. racing ha portato le vetture nella lotta finale per la pole position. Nella serrata Q3, Stippler, sulla n.74, ha chiuso con uno straordinario 1’29.297, quarto miglior tempo a soli due decimi dalla pole, mentre, Salaquarda, sulla n.75, con un ottimo 1’29.499 si è qualificato in sesta fila, con il dodicesimo tempo a poco più di quattro decimi dalla vetta.rnrnNella Qualifying Race, disputata nel pomeriggio di sabato, il weekend di Ceccon e Stippler si è fatto subito in salita. Un drive through comminato per non aver rispettato al millimetro la posizione allo spegnersi del semaforo, ma soprattutto una inesistente penalizzazione di 90 secondi per il supposto coinvolgimento nell’incidente al via che ha visto protagoniste altre vetture, hanno escluso l’equipaggio della n.75 dalla lotta per le posizioni che contano. Purtroppo, ancora una volta, una decisione priva di fondamento presa dalla direzione gara. Stippler si è così gettato in una furiosa rimonta, proseguita da Ceccon dopo il cambio pilota. La tortuosa conformazione della pista non ha reso facili i sorpassi, e l’italiano ha chiuso al ventiquattresimo posto.rnrnDecisamente più positiva la gara dell’Audi R8 LMS n.75. Salaquarda ha sfruttato con abilità la bagarre alla partenza ed è riuscito a risalire posizioni che gli hanno permesso di trovarsi con i primi dopo la safety car entrata per l’incidente al via. Il ceco ha difeso con esperienza la quinta posizione e grazie ad una perfetta strategia Schmid è rientrato in pista in piena battaglia per le posizioni di testa. Con determinazione e costanza l’austriaco è riuscito a recuperare una posizione e ha chiuso al quarto posto a quattro decimi dal podio.rnrnEmozionante la Main Race di domenica. Schmid ha preso il via sulla n.75 e con uno scatto straordinario ha agguantato la seconda posizione. La penalità inflitta alla Mercedes n.90 ha permesso a Schmid di salire in testa alla corsa, e con una guida particolarmente efficace ha difeso la leadership dagli attacchi di Winkelhock (Audi) fino al pit stop. Dopo il cambio pilota, Salaquarda è rientrato in pista al secondo posto con l’obiettivo di giocarsi la vittoria e a pochi minuti dal termine l’ingresso in pista della safety car per un incidente ha ricompattato il gruppo. L’ultimo giro è stato così decisivo, con Salaquarda che ha difeso stoicamente la posizione dai ripetuti attacchi di Frijns (Audi) ed ha meritatamente chiuso al secondo posto.rnrnPiù complessa la gara dell’Audi R8 LMS n.74. Ceccon ha preso il via e ha saputo destreggiarsi con grande determinazione nelle serrate bagarre di centro gruppo, recuperando diverse posizioni fino al pit stop. Stippler ha ripreso la corsa con l’unico obiettivo di risalire il più possibile, ma un tamponamento subito da Keilwitz (Ferrari), poi sanzionato dai commissari sportivi, ha messo fine anzitempo alla sua gara.rnrnrn[showpicc]1e5a2339.jpg[/showpicc]rnrnrnIgor Salaquarda (I.S.R. racing, Team Principal):rn“Siamo davvero soddisfatti di questo weekend. Tornare sul podio è una sensazione stupenda, Filip e Clemens hanno fatto un lavoro straordinario ed abbiamo vissuto momenti di autentica adrenalina seguendo l’evolversi della Main Race dai box. Dispiace di non poter completare questo risultato anche con Frank e Kevin. Su una pista così stretta e difficile, gli imprevisti sono all’ordine del giorno e occorre anche un pizzico di fortuna che loro non hanno avuto. Dopo le qualifiche avevano davvero ottime chances di dire la loro tra i primissimi, ma sono sicuro che sapranno riscattarsi: abbiamo una vettura molto competitiva e ci saranno altre occasioni per dimostrare tutto il nostro potenziale in pista”.rnrnI.S.R. racing tornerà in pista per la Blancpain GT Series Sprint Cup dal 25 al 27 agosto prossimi sul circuito dell’Hungaroring.