Rally 4 Regioni Storico: vince Buscone

A cura di Piero Ventura; fotografie Diessephoto

la Lancia Delta di Buscone-Maggi
la Lancia Delta di Buscone-Maggi

Salice Terme (PV) – È un pilota che il 4 Regioni, quello vero, lo ha corso realmente e ora, che il gioco è tornato a farsi duro, ecco che il “vecchio” mastino del volante è tornato a ringhiare come un tempo.

Sì lui, Il vogherese Giorgio Buscone, tricolore terra degli anni 90 ha dettato legge aggiudicandosi il Rally 4 Regioni Storico valido per il TRZ.

Navigato sulla Lancia Delta Integrale dalla giovane e poco più che esordiente stradellina Ilaria Maggi, ha tagliato il traguardo con un margine di 33”7 su Riccardo Bianco e Roberta Barbieri a bordo della Ford Sierra Coswort 4×4 e 44”8 su Sergio Mano e Marco Dalmasso a bordo della gloriosa Toyota Celica ST 165 a completare il podio assoluto.

Uscito con il terzo tempo dalla prova d’apertura del venerdì sera a Pozzolgroppo, nella giornata di sabato Buscone ha subito preso in mano le redini del gioco passando al comando grazie ad uno scratch sul primo passaggio della Rocca Susella.

Da quel momento in poi, Buscone-Maggi non hanno più mollato la testa della gara, vinta imponendosi in 4 delle otto “piesse” in programma. Alla giovane navigatrice oltrepadana, oltre al trofeo della vittoria è andato anche il prestigioso “Memory Mannucci” in memoria dell’indimenticato campione Mario Mannucci, maestro dei navigatori.

A consegnare l’ambito riconoscimento alla giovane Ilaria è stata la vedova di Mario, Ariella Mannucci. Appena giù dal podio, i pur bravi pavesi Alberto Bruciamonti e Patrizio Calvi con la Ford Sierra Coswort, penalizzati da un nutrito numero di inconvenienti.

Chiudono la top five i bravi Marco Bellinzona e Marta Achino con la Lancia Delta Integrale. Ottimo il nono posto di Isabella Bignardi, una altra amazzone del controsterzo che ha il Rally 4 Regioni nel cuore.

Nonostante una vigilia travagliata, in cui un circuito elettrico ha innescato alcune fiamme sulla Opel Kadett GT/E, la tenace piacentina non si è persa d’animo e navigata da Elena Migliorini ha portato a termine la gara al nono posto assoluto, aggiudicandosi la classifica femminile davanti ad Arianna Corallo e Debora Malvermi, tredicesime con la Bmw 318 IS.

Molti i ritiri, tra cui quelli dell’attesissimo sempreverde Italo Ferrara in coppia con Bobbio sulla Lancia Delta; della Corbellini family con la Porsche 3.0 RS di Rosario Corallo e Fabio Cadore con la Lancia Delta, di Antonio Madama e Nicolino Crevani fermi con l’Opel Kadett GT/E gi sul primo passaggio sulla Rocca Susella, di Vincenzo Vidori e Lele Corollo con la “cattivissima” Fiat 127, di Giorgio e Marco Verri con la A112 che hanno visto la loro corsa stoppata sulla Pozzolgroppo da un problema meccanico e ancora:

Volpino,F. – Albesano,S. (Opel Manta 200 E); Questi,G. – Morina,G. (Opel Kadett C Gte); Persani,C.- Mietta,G. (Peugeot 205 Gti); Crevani,D.- Mangiarotti,D. (Opel Kadett Gsi); Avogadri,F.- Bariani,L. (Peugeot 205); Saviotti,F.- Risso,G. (Peugeot 205 Gti); Scarabelli,R. – Achilli,E. (Bmw 320 I); Rossi,S. – Sanfrancesco,F. (Fiat 127); Ruggeri,D.-Marzi,M. (Fiat 127 Sport 70 Hp); Melino,M.-Ratnayake,H. (Fiat 127 Sport 70 Hp); Rossi,C.A.-Casazza,S. (Autobianchi A112 Abarth).

Ariella Mannucci si congratula con i vincitori
Ariella Mannucci si congratula con i vincitori

CLASSIFICA FINALE ASSOLUTA: 1.Buscone,G. – Maggi,I. (Lancia Delta Integrale) In 1:08’11.0; 2.Bianco,R. – Barbieri,R. (Ford Sierra Cosworth 4×4) a 33.7; 3.Mano,S.-Dalmasso,M. (Toyota Celica St 165) a 44.8; 4.Bruciamonti,A.-Calvi,P. (Ford Sierra Cosworth) a 5’18.1; 5.Bellinzona,M.-Achino,M. (Lancia Delta Integrale) a 8’44.9; 6.Battiato,E. – Pozzi,A. (Opel Kadett Gt/E) A 9’43.5; 7.Maroni,S.-Partelli,E. (Opel Kadett Gsi) a 10’41.1; 8.Mondina,F.-Cragnaz,L. (Renault Alpine A110) a 11’21.8; 9.Bignardi,I.-Migliorini,E. (Opel Kadett Gt/E) a 12’04.3; 10.Grossi,G.-Sandri,S. (Morris Mini Cooper S) a 12’33.3; 11.Ziglioli,E. – Labirinti,M. (Lancia Fulvia 1.6 Hf) a 14’36.8; 12.Braga,M.-Navati,S. (Fiat 128 Rallye)a 14’37.7; 13.Corallo,A.-Malverni,D. (Bmw 318 Is) a 17’27.6; 14.Ferrari,R. – Desole,T. (Fiat 127 Cl) a 20’35.9.