Eccome come Rea può vincere il titolo a Magny-Cours

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il pilota Kawasaki ha 116 punti di vantaggio su Chaz Davies e 136 su Michael van der Mark
Mancano tre Round alla fine della stagione, ma siamo già al primo match point: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) potrebbe lasciare il Circuit de Nevers Magny-Cours con il quarto titolo mondiale in mano. Il nordirlandese ha raggiunto il suo miglior stato di forma nel momento cruciale della stagione 2018 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike e, se i suoi rivali non riescono a fermarlo, potrebbe laurearsi campione del mondo per la quarta volta consecutiva già in Francia, proprio come lo scorso anno.
La posta in gioco è più elevata che mai ed il fine settimana si preannuncia imprevedibile. Ma una cosa è certa: Rea questo titolo lo può solo perdere. Lo ha detto lo stesso britannico dopo il Round di Portimao e, senza sentire pressione, vuole affrontare questo weekend proprio come tutti gli altri: “Ho ricordi incredibili dello scorso anno e questo fine settimana mi dà l’opportunità di provare già a conquistare il titolo. Ma sto provando a non pensarci e di comportarmi come in qualsiasi altro appuntamento, lavorare in maniera metodica con la mia famiglia, con tutta la squadra e con la moto per trovare il miglior setup possibile per la gara”.
Rea aggiunge: “L’obiettivo è semplice, come a Portimao e negli ultimi Round, scendere in pista e provare a vincere entrambe le gare”.
Con le due manches di Magny-Cours da giocare, ecco di cosa ha bisogno il pilota KRT per portare di nuovo il titolo a casa.
Cosa deve succedere affinché Rea vinca il mondiale in Gara 1:
Per conquistare il titolo sabato, Rea dovrebbe concludere la giornata con 125 punti di vantaggio sul pilota in seconda posizione; in altre parole, ottenere 9 punti in più di Chaz Davies.
Questo apre molti scenari. Il più semplice è che Rea vince la gara, questo costringerebbe Davies a chiudere secondo per ritardare i festeggiamenti. Una seconda posizione del pilota KRT potrebbe ancora lasciare la lotta aperta se l’alfiere Ducati tagliasse il traguardo in quinta posizione o più in basso. Per conquistare il titolo con un terzo posto, il connazionale deve fare nono o peggio.
Rea vince il titolo in Gara 1 se:
· Rea è 1°; Davies 3° o più indietro
· Rea è 2°; Davies è 5° o più indietro
· Rea è 3°; Davies è 9° o più indietro
· Rea è 4°; Davies 12° o più indietro, vdM 2° o più indietro
· Rea è 5°; Davies 14° o più indietro, vdM 2° o più indietro
· Rea è 6°; Davies 15° o più indietro, vdM 2° o più indietro
· Rea è 7°; Davies 16° o più indietro, vdM 2° o più indietro
Cosa deve succedere affinché Rea vinca il mondiale in Gara 2:
Anche se Rea alla partenza di Gara 2 non dovesse ancora essere campione, la fortuna resta comunque dalla sua parte in vista di domenica. Considerando le variabili, i numeri parlano chiaro: Rea ha bisogno di chiudere il fine settimana con 100 punti di vantaggio in classifica. La via più facile è quella di conquistare 34 punti o di più in entrambe le gare, questo gli garantirebbe un gap anche più alto di 100 punti. Ma potrebbe accontentarsi di qualcosa di meno se gli avversari riescono ad andare forte. Se le cose non andassero secondo i piani, il nordirlandese avrà una seconda occasione fra due settimane al Circuit San Juan, in Argentina.
Rea riuscirà a conquistare il quarto titolo consecutivo?